TERZO SETTORE / Fondazioni
Welfare di comunità: molto più di una semplice idea
Presentata la seconda edizione del bando “Welfare in azione” di Fondazione Cariplo. Stanziati altri 10 milioni di euro per favorire l’innovazione sociale
26 febbraio 2015

Il 26 febbraio Fondazione Cariplo ha presentato la seconda edizione del bando “Welfare in azione” dedicato allo sviluppo del welfare di comunità e dell’innovazione sociale nei territori operativi della fondazione. L’idea su cui si fonda il bando è quella di costruire un nuovo modello di welfare che torni ad essere incentrato su comunità in cui tutti si sentano responsabili e, insieme, provino a confrontarsi con le trasformazioni sociali in atto per progettare e realizzare politiche innovative.

Un’idea che, in realtà, ha già dimostrato di poter essere molto concreta. Non una ma ben sette volte. Sette, infatti, sono i progetti selezionati nella prima edizione del bando “Welfare in azione” che hanno dimostrato come nuove forme di welfare comunitario siano assolutamente possibili e siano già partite in diverse zone della Lombardia. Dalla Badante 2.0 che sarà attivata in provincia di Lecco all’Emporio solidale che verrà realizzato a Sondrio, dal Civic Center di Cremona per le attività extrascolastiche fino allo sviluppo in progetti di agricoltura sociale a Lodi, passando per il progetto “Welfare per tutti” del Comune di Milano, la tutela dei nuclei familiari del Magentino e il sostegno alle nuove fragilità nell’area di Rho.

I casi da cui prendere esempio dunque non mancano. Così come non mancheranno le risorse per la realizzazione di nuove progettualità innovative. Fondazione Cariplo ha infatti scelto di stanziare la stessa cifra messa sul piatto per l’edizione dello scorso anno: 10 milioni di euro. Potranno concorrere al finanziamento enti pubblici, organizzazioni del terzo settore, enti non convenzionali (università, associazioni di categoria, assicurazioni…) e privati cittadini che presenteranno progetti orientati allo sviluppo e potenziamento di sistemi di governance territoriale caratterizzati da un alto tasso di sussidiarietà circolare. Il costo totale dei progetti che parteciperanno al bando non potrà essere inferiore a 1.5 milioni di euro. Il contributo massimo erogato da Cariplo invece non potrà superare i 2 milioni, e comunque non potrà essere superiore al 60% del costo complessivo del progetto. Le proposte potranno pervenire a Cariplo fino al 17 aprile 2015.

 

Riferimenti

Il bando Welfare di Comunità

Potrebbe interessarti anche:

Welfare di comunità e innovazione sociale: ecco i progetti selezionati da Cariplo

Cariplo presenta il nuovo bando sociale: "Sarà una rivoluzione" 

Cariplo si "sbilancia" sulle politiche sociali

Pillole di innovazione sociale per curare il welfare

 

 
NON compilare questo campo