TERZO SETTORE /
Con la crisi cresciuto il numero di volontari
Raffaele Ricciardi, Repubblica, 5 novembre 2013
05 novembre 2013

Meno soddisfatti circa il proprio benessere e più sfiduciati nei confronti delle autorità, ma anche per questo maggiormente propensi ad aiutarsi e a dedicare il proprio tempo all'attività di volontariato. Sono alcuni dei tratti che distinguono gli italiani per come emerge dal rapporto How's Life? 2013 recentemente divulgato dall'Ocse. Uno studio che tenendo in considerazione 11 dimensioni, da reddito e ricchezza passando attraverso la situazione abitativa fino ad arrivare all'impegno civico, definisce come si vive nei Paesi sviluppati. Nel lasso di tempo della crisi, in particolare, sono "emerse nuove forme di solidarietà e impegno". In Italia la percentuale di persone che dichiara di aver aiutato qualcuno o ha fatto volontariato è infatti cresciuta rispettivamente del 22 e del 4%, uno scatto maggiore rispetto agli altri Paesi.

 

Il benessere non è più di casa in Italia
Raffaele Ricciardi, Repubblica, 5 novembre 2013