POVERTÀ E INCLUSIONE /
Povertà minorile: presentato il rapporto di SRM e Fondazione Banco di Napoli
Oggi a Roma è stato presentato il volume "La povertà minorile ed educativa. Dinamiche territoriali, politiche di contrasto, esperienze sul campo"
27 febbraio 2018

È stato presentato oggi a Roma il volume “La povertà minorile ed educativa. Dinamiche territoriali, politiche di contrasto, esperienze sul campo” pubblicato dalla Fondazione Banco di Napoli e dal Centro “Studi e ricerche per il Mezzogiorno” (SRM), con il supporto della Compagnia di San Paolo e il contributo scientifico della rete dei “Quaderni di Economia Sociale”.


Il volume è frutto di una ricerca diretta da Marco Musella e Salvio Capasso, coordinata da Consuelo Carreras e che ha visto la partecipazione di ricercatori quali Chiara Agostini, Massimo Arnone, Federica D’Isanto, Giorgio Liotti, Eleonora Maglia, Cristina Montesi, Gabriella Natoli, Giancamillo Trani, Marco Traversi, Annalisa Turchini. 

Questo lavoro affronta la relazione fra povertà minorile ed educativa, concentrandosi non solo sulle dinamiche socio-economiche di livello macro ma anche su quanto avviene nei territori, dove gli attori pubblici e privati mettono in campo azioni concrete di contrasto alla povertà dei minori.

Il volume è organizzato in tre parti. La prima si concentra sul quadro statistico ed economico, analizzando i principali dati sulla povertà dei minori a livello europeo, nazionale, regionale e con specifico riferimento al Mezzogiorno. Questa parte del lavoro analizza inoltre le determinanti socio-economiche della povertà dei bambini e la relazione tra povertà, istruzione e inclusione sociale.

La seconda parte del volume approfondisce invece il quadro delle politiche di contrasto alla povertà e a sostegno dell’educazione e della formazione dei bambini promosse a livello europeo e nazionale. Questa sezione si concentra inoltre sul contributo offerto dal secondo welfare alla definizione della politica nazionale di contrasto alla povertà, con particolare riferimento all’istituzione del Reddito d’Inclusione e del Fondo per il contrasto della povertà minorile.

La terza sezione approfondisce infine alcune iniziative ed esperienze a sostegno dei minori realizzate a livello nazionale e locale, sia in Italia sia all’estero. Queste esperienze sono analizzate considerando gli obiettivi strategici, le opportunità, le criticità riscontrate, i risultati finora ottenuti e quelli attesi. In particolare, il volume dedica spazio alle attività promosse dall’impresa sociale “Con i bambini” e legate all’implementazione del Fondo per il contrasto della povertà educativa; a esperienze realizzate in contesti nazionali complessi, come il Paraguay o l’Afghanistan, ma anche in quartieri difficili di paesi sviluppati come Hackney a Londra o i Quartieri Spagnoli a Napoli. Sono poi analizzati interventi bottom-up e multi-stakeholder realizzati in specifici ambiti territoriali. È il caso del Progetto “Movie Rider 2017” che ha interessato la Provincia di Varese. Questa parte del rapporto si focalizza infine sul concetto di “cultura dell’attenzione”, ovvero sulla necessità di investire sulla società del futuro, educando le nuove generazioni ad attivare relazioni “di cura”.

Sacrica il volume

Scarica gli atti del convegno
 

 


A Napoli una scuola che "fa scuola"

Dispersione scolastica e povertà educativa: la situazione dell'Italia

Il contributo delle Fondazioni di origine bancaria al contrasto alla povertà
 
NON compilare questo campo