INCLUSIONE SOCIALE /
Localise: la dimensione locale delle politiche sociali integrate
Come cambiano le politiche locali per la coesione sociale?
11 febbraio 2014

Continuano i nostri approfondimenti sulle iniziative di ricerca finanziate dal 7° Programma Quadro dell'UE e orientate a comprendere come meglio contrastare l'esclusione sociale in Europa (qui gli approfondimenti precedenti sul Progetto ImPRovE e sul progetto COPE). Matteo Bassoli ci parla di Local Worlds of Social Cohesion (Localise) , progetto che analizza i cambiamenti avvenuti a livello locale nella gestione delle politiche per la coesione sociale.

 

Il progetto

Il progetto europeo Localise è finanziato dalla Commissione Europea all'interno del VII programma quadro e vede in campo sei partner di diversi Paesi UE: l'Università di Oldenburg (Germania), la Napier University di Edinburgo (Regno Unito), l'Università Bocconi di Milano (Italia), l'Università di Bordeaux (Francia), l'Università di Stoccolma (Svezia) e l'Università di Varsavia (Polonia).



Localise si concentra sui cambiamenti recentemente avvenuti a livello locale nella gestione delle politiche per la coesione sociale. Le molteplici esigenze dei gruppi più vulnerabili nella società hanno richiesto l'integrazione di settori di policy in precedenza separati, con la contestuale attivazione di diversi livelli di governo ed attori provenienti dalla società civile (mondo privato e no-profit). Questo processo, attuato in diversi paesi, ha creato una dinamica positiva per la riduzione delle disuguaglianze, l'aumento della coesione sociale e la crescita della partecipazione al mercato del lavoro. Le politiche locali di attivazione (activation policies), pur promosse dal livello nazionale, sono attuate da autorità locali. Inoltre, in modo crescente, le stesse linee guida promosse dai governi nazionali risentono fortemente del sistema di welfare preesistente, premiando, secondo la letteratura più recente sull’argomento, l'attività portata avanti dai paesi dell'area scandinava e anglosassone.

Il trasferimento di competenze a favore del livello locale, il coinvolgimento di nuovi attori (del mondo privato profit o non-profit) e una più stretta collaborazione tra le diverse agenzie crea nuove domande di coordinamento inter-organizzativo. Per questo motivo il progetto affronta le nuove forme di governance che si evolvono a livello locale ponendosi tre questioni centrali:
• le strutture di governo locali come stanno affrontando queste nuove domande di integrazione e di coordinamento di attori diversi (riguardanti settori di policy separati, legati a livelli diversi di governo, di provenienza pubblica, privata e del terzo settore)?
• come reagiscono gli attori locali alle nuove tensioni provocate da questi processi di integrazione e di cooperazione?
• che impatto hanno le politiche integrate sulle molteplici dimensioni delle disuguaglianze sociali?
 




Localise
affronta tali questioni, mettendo a confronto diversi sistemi di welfare a livello locale, sulla base del modello di welfare nazionale di appartenenza: scandinavo (Svezia), anglosassone (Gran Bretagna), continentale (Francia e Germania), mediterraneo (Italia) e centro-europeo (Polonia). Il progetto svilupperà tre aree di ricerca per dare una risposta ai quesiti sopra esposti. Per prima cosa, si analizzerà come i programmi europei, il quadro della governance nazionale ed il contesto socioeconomico regionale, influenzano la governance locale per la coesione sociale. In secondo luogo si valuteranno le modalità attraverso cui i singoli territori locali (sei per ogni paese) affrontano le sfide di una politica integrata di coesione sociale. Infine, si procederà con l'analisi dell'impatto delle politiche sulle disuguaglianze sociali, sulla cittadinanza e sui gruppi sociali più vulnerabili.


Primi risultati

Il progetto Localise è giunto quasi al termine del terzo anno di attività di ricerca. Come si può evincere dal sito del progetto alcuni dei traguardi previsti all’interno dei diversi work packages sono stati già raggiunti, altri sono in corso di raggiungimento. Sono infatti disponibili quattro report che si concentrano sui diversi temi sino ad ora studiati: la comparazione tra i diversi paesi (WP2), i diversi livelli di diseguaglianza in Europa (WP3), un’analisi comparata della governance locale nelle 18 città indagate (WP4) e il ruolo giocato dall’Europa a livello locale (WP5).

A questi si aggiungono le seguenti pubblicazioni:

Riferimenti

Il sito del progetto Localise, Local Worlds of Social Cohesion

Descrizione del progetto e dei work package che lo compongono

Rapporti disponibili (work in progress)

Altre pubblicazioni disponibili (work in progress)

Potrebbero interessarti anche:

Progetto ImPRovE (Poverty Reduction in Europe: Social Policy and Innovation)

Progetto COPE (Combating Poverty in Europe)

   

Torna all'inizio

 
NON compilare questo campo