TERZO SETTORE / Fondazioni
Fondazione Monza e Brianza: un bonus per le associazioni più amate
Sviluppato un meccanismo per premiare le organizzazioni capaci di stimolare le donazioni all'interno della comunità
24 luglio 2015

La Fondazione della comunità di Monza e Brianza ha presentato i risultati dei bandi per l’erogazione di finanziamenti nei settori assistenza sociale e cultura. Grazie a uno stanziamento complessivo di 539.350 euro, 78 nuovi progetti potranno essere realizzati da associazioni, cooperative ed enti religiosi nel territorio brianzolo, per un valore di circa 1.860.000 euro. Nel complesso alle organizzazioni attive nel settore welfare saranno garantiti 445.550 euro, che verranno utilizzati per lo sviluppo di 58 iniziative .

Le progettualità individuate in ambito sociale - che fanno riferimento ai bandi 4, 5, 6 e 8 del 2015 – svilupperanno interventi nel campo della prevenzione dell’abbandono e dispersione scolastica da parte di adolescenti e pre-adolescenti in situazioni di disagio; promozione dell’integrazione, socializzazione e qualificazione del tempo libero a favore di soggetti con disabilità; supporto delle criticità familiari connesse alla genitorialità e alla cura di familiari fragili; attività di sensibilizzazione sulla donazione di organi; percorsi per favorire l’inserimento lavorativo di ragazzi con sindrome di Down; attività di arte-terapia rivolta a diverse categorie di persone in situazione di disagio; acquisto di mezzi per favorire la mobilità di persone anziane o con disabilità.

Nella maggior parte dei casi la Fondazione già garantisce la copertura del 50% del costo dei progetti selezionati, ma da quest'anno potrà erogare un ulteriore contributo economico alle organizzazioni che realizzeranno progetti particolarmente significativi per la comunità e che più si impegneranno sul fronte del fundraising. Con i bandi 2015 si introdurrà, quindi, un’opportunità in più per le organizzazioni, in quanto le iniziative che riceveranno donazioni per un importo pari al 20% del contributo stanziato dalla Fondazione potranno beneficiare di un'erogazione aggiuntiva pari al 10% del contributo destinato al progetto. In pratica più l’organizzazione sarà in grado di suscitare donazioni da parte della comunità, maggiore sarà il sostegno ricevuto dalla Fondazione comunitaria.

Marta Petenzi, Segretario Generale della Fondazione, ha spiegato che “ questo nuovo meccanismo permetterà di dare maggior valore a ogni singola donazione destinata ai progetti, in quanto la Fondazione premierà con un contributo bonus i progetti che otterranno una maggiore condivisione evidenziata dalle donazioni pervenute”. L’auspicio è che “la Comunità possa cogliere questo spunto, diventando così protagonista nel processo di assegnazione delle risorse ai progetti più sentiti”. Petenzi ha sottolineato che “grazie a questo effetto volano, anche con una piccola donazione, tutti possono contribuire a migliorare la qualità di vita nella nostra Comunità.”


Riferimenti

Bando 2015.4, 13 progetti selezionati per contrastare la dispersione scolastica

Bando 2015.5, 16 progetti per il tempo libero dei disabili

Bando 2015.6, selezionati 13 progetti a sostegno ciriticità familiari

Bando 2015.8, selezionati 16 progetti su Assistenza sociale 

Potrebbe interessarti anche:

La Fondazione della comunità di Monza e Brianza

Intervista a Marta Petenzi, Segretario Generale dell Fondazione di Monza e Brianza

Monza e Brianza: un bando contro la povertà alimentare

Il capitolo del Primo Rapporto sul Secondo Welfare dedicato alle fondazioni comunitarie

 

Torna all'inzio

  

 
NON compilare questo campo