Valentino Santoni

Laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi di Bologna, nel corso del 2016 ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in Sociologia e Ricerca Sociale con una tesi intitolata "Il nuovo welfare tra impresa e territorio". Da aprile 2016 è ricercatore presso il laboratorio Percorsi di Secondo Welfare, dove si occupa principalmente di aspetti legati alla formazione e alla ricerca in materia di welfare aziendale, contrattazione e bilateralità. Nel corso della sua attività ha partecipato alla stesura del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, curando il capitolo dedicato al welfare aziendale. Oltre ad essere coinvolto nelle attività di formazione e accompagnamento promosse dal laboratorio, pubblica periodicamente approfondimenti, analisi e riflessioni all'interno di questo portale.

Vai al profilo completo di Valentino Santoni

 

 

 
Il welfare aziendale di Trenord: un percorso che dura da 10 anni
Trenord, la società che opera nel settore del trasporto ferroviario passeggeri della regione Lombardia, conta oggi oltre 4.200 dipendenti. Nel corso degli ultimi 10 anni, l'azienda ha dato vita ad un articolato sistema di welfare aziendale che trova le sue basi nel fondo di previdenza complementare, nella Cassa di Mutuo Soccorso che fornisce prestazioni sanitarie e per il sostegno alle famiglie e nel Circolo Ricreativo Aziendale.
 
Dall'esperienza di CGM nasce WelfareX: una piattaforma scalabile per integrare welfare pubblico, privato, territoriale e aziendale
Il Gruppo Cooperativo CGM ha presentato ufficialmente WelfareX, piattaforma scalabile che si rivolge a Comuni, enti locali, imprese, cooperative e a tutti i soggetti che a vario titolo vogliono dar vita, innovare, integrare e aggregare misure di welfare sviluppate sui propri territori.
 
Welfare aziendale, ecco come cambiano le scelte dei lavoratori in base all'età, al genere e al reddito
Le scelte dei lavoratori in materia di welfare aziendale variano molto a seconda dell'età, del genere e del budget che questi hanno a disposizione. Ma anche la struttura delle piattaforme, e quindi la capacità di fare matching tra domanda e offerta di benefit e servizi, influisce molto sui comportamenti dei dipendenti. È quanto emerge dai dati pubblicati dal provider Easy Welfare Edenred e riferiti a un campione di circa 1.700 imprese.
 
Edenred Italia lancia il progetto Restart per diffondere la cultura digitale nei settori della ristorazione e del turismo
Edenred Italia ha promosso il Progetto Restart. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di fornire un sostegno concreto alle attività che operano principalmente nel campo della ristorazione e del turismo che si trovano in difficoltà a causa del lockdown e delle misure destinate a contenere la diffusione del Coronavirus. Con Restart Edenred punta inoltre a promuovere un processo di digitalizzazione delle imprese del nostro Paese.
 
Nasce AbruzzoWelfare, la piattaforma cooperativa per accedere ai servizi di welfare
Da qualche giorno è nata AbruzzoWelfare, una piattaforma che permette ai residenti delle provincie dell'Aquila e di Chieti di accedere a prestazioni di welfare realizzate dalle cooperative sociali del territorio. Tra i servizi spiccano quelli dedicati al sostegno alla famiglia, come la "baby sitter di comunità" e i "Family Point".
 
Secondo welfare e contrattazione, leve strategiche per le nuove sfide sociali
Quale può essere il ruolo del sindacato, della contrattazione e del welfare aziendale alla luce delle nuove sfide e dei nuovi bisogni sociali? È stata questa la domanda al centro del webinar "Dal Quarto rapporto sul secondo welfare alle sfide poste dall'emergenza Covid-19", organizzato da Cisl Lombardia e dal nostro Laboratorio. Valentino Santoni ci racconta che cosa è emerso nel corso dell'incontro.
 
Welfare "in uscita" e servizi aziendali di outplacement: il caso di Airbnb
Nel corso delle ultime settimane la notizia che Airbnb ha licenziato circa 1.900 dipendenti a causa delle conseguenze del Coronavirus e del lockdown ha fatto il giro del mondo. In pochi hanno però parlato del fatto che il colosso di internet ha scelto di realizzare un insieme di misure di welfare per i lavoratori in procinto di lasciare l'azienda. Tra queste vi è un ricco programma di outplacement finalizzato a riqualificare e ricollocare gli ex dipendenti della società.
 
Covid-19, mobilità sostenibile e welfare aziendale: chi è e cosa fa il Mobility Manager
A causa del Covid-19, il cosiddetto DL Rilancio ha reso obbligatoria per le imprese con più di 100 dipendenti e con sedi in grandi aree urbane l’assunzione del Mobility Manager. In vista dei decreti attuativi che definiranno il suo ruolo nei dettagli, in questo contributo vi parliamo di questa figura professionale che si occupa dell’organizzazione della mobilità e degli spostamenti aziendali.
 
Il welfare aziendale è destinato a crescere ancora, nonostante le difficoltà delle imprese
Il rapporto della task force guidata da Vittorio Colao contiene anche alcune indicazioni in materia di welfare aziendale. Tali proposte sono però fortemente orientate verso il fronte della conciliazione famiglia-lavoro e non considerano molti altri aspetti del welfare aziendale che potrebbero essere strategici in questa fase di ripresa. Ne abbiamo parlato con Emmanuele Massagli, presidente di AIWA e di ADAPT.
 
Tutti i limiti dello smart working durante il lockdown
Dal momento in cui è iniziata l’emergenza sanitaria si stima che circa 8 milioni di persone nel nostro Paese abbiano lavorato da casa in modalità "smart". I molti vincoli dettati dalla situazione e la scarsa preparazione di imprese e lavoratori non ci permettono però di parlare di vero e proprio lavoro agile. Ve ne parliamo in questo contributo riprendendo i dati ricavati da un'indagine di Cgil e Fondazione di Vittorio.
 
Welfare Bene Comune, la piattaforma che integra welfare pubblico, territoriale e aziendale si 'aggiorna' per rispondere ai nuovi bisogni
Alcuni Comuni e alcune cooperative sociali del padovano, supportati dal Gruppo CGM, hanno dato vita a una piattaforma digitale in grado di integrare i servizi di welfare pubblici e privati presenti sul territorio. A seguito dell'emergenza legata al Covid-19, le prestazioni offerte ai residenti sono state rimodulate e modificate per rispondere ai nuovi bisogni sociali. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Cgil e Fondazione Di Vittorio, il welfare è una materia contrattuale sempre più diffusa
Cgil e Fondazione Di Vittorio hanno recentemente pubblicato il Secondo Rapporto sulla contrattazione di secondo livello. Stando al documento, il welfare aziendale sarebbe presente in oltre il 30% degli accordi stipulati nel triennio 2017-2019: continua quindi la crescita del fenomeno. Persistono però alcune difformità legate alla dimensione aziendale, al settore produttivo delle aziende e al territorio in cui queste hanno la loro sede.
 
Dal mondo della cooperazione sociale nasce una nuova proposta per fare welfare aziendale
Il mercato del welfare aziendale rappresenta un'opportunità di sviluppo per il Terzo settore e in particolare per il mondo dell'imprenditoria e della cooperazione sociale. Ciò è dimostrato anche dalla recente nascita di Welfare Come Te, rete di cooperative e consorzi che si propone di offrire servizi di natura sociale alle imprese. La sua particolarità è la presenza di figure professionali che si occupano di leggere e inquadrare i bisogni dei lavoratori: i Care Manager.
 
Welfare aziendale, territorio e comunità: il numero speciale di Rivista Solidea
È uscito un numero speciale di Rivista Solidea, dedicato al tema del welfare aziendale e alle sue dimensioni territoriali e comunitarie. La pubblicazione offre analisi, riflessioni e esperienze in corso di realizzazione che si propongono di intercettare le traiettorie future del fenomeno. Alla stesura della rivista hanno contribuito anche la direttrice del nostro Laboratorio Franca Maino e i nostri ricercatori Valentino Santoni e Elisabetta Cibinel.
 
Welfare aziendale e valutazione dell'impatto sociale: in corso la survey sulle pratiche adottate dalle imprese
Social Value Italia insieme ad ALTIS Università Cattolica, Avanzi e Percorsi di secondo welfare promuove l'indagine "I sistemi di monitoraggio e valutazione delle attività di welfare aziendale". L'obiettivo è di individuare e analizzare le pratiche di valutazione di impatto sociale implementate dalle imprese che adottano politiche di welfare aziendale. Per partecipare è sufficiente compilare un breve questionario che trovate qui.
 
Giuseppe Bruno: per la fase 2 occorre ripartire dalla famiglia e dai servizi educativi e per l'infanzia
Sarà difficile pensare alla ripresa della produttività e del lavoro se all'interno delle mura domestiche non vi è il sostegno necessario per garantire salute, sicurezza e serenità. Quella che dobbiamo affrontare è, come prima cosa, la questione aperta dell’educazione, dell’istruzione e della socializzazione dei bambini. È questo il pensiero di Giuseppe Bruno, Presidente del Gruppo Cooperativo CGM, per la fase 2.
 
Fase 2, riparte anche il welfare aziendale. FederlegnoArredo sceglie Easy Welfare Edenred per offrire servizi alle sue associate
FederlegnoArredo, associazione che riunisce circa 20.000 aziende del settore del mobile e dell'arredo, ha stretto un accordo con Easy Welfare Edenred per fornire soluzioni di welfare aziendale alle imprese associate. L'iniziativa prende il via proprio nel pieno della crisi del Coronavirus, in un momento in cui prestazioni e interventi sociali promossi dalle imprese potrebbero rivelarsi molto importanti per i lavoratori.
 
Al via SalernoWelfare, una nuova piattaforma per fare welfare al tempo del Coronavirus
Anche a Salerno nasce una piattaforma digitale attraverso cui i residenti della provincia possono accedere a una vasta scelta di servizi di welfare implementati dalle cooperative sociali del territorio. Alcune prestazioni, rivisitate per venire incontro alle limitazioni imposte dalla pandemia, saranno messe a disposizione a titolo gratuito anche grazie al sostegno di Fondazione Carisal, Fondazione della Comunità Salernitana e Fondazione Copernico.
 
Coronavirus, i Comuni a sostegno dei più deboli anche con i fondi di mutuo soccorso
Per rispondere ai problemi economici e sociali legati alla pandemia di Covid-19 alcuni enti locali stanno costituendo fondi di mutuo soccorso allo scopo di raccogliere risorse - principalmente attraverso donazioni da parte di organizzazioni e privati cittadini - da usare per aiutare le persone in difficoltà. Esperienze simili sono state avviate a Milano, Bergamo, Reggio Emilia e Lucca.
 
NapoliWelfare, una piattaforma digitale che integra il welfare cooperativo e quello aziendale in tempi di Coronavirus
Da quanto è iniziata la pandemia il Gruppo Cooperativo CGM ha promosso alcuni progetti territoriali, ricalibrando e riadattando l'offerta di prestazioni di welfare promossa dalle sue cooperative sociali, per aiutare i cittadini nel reperimento di servizi utili in questo periodo particolare. In questo solco è nata NapoliWelfare, una piattaforma attraverso cui i residenti della città partenopea possono accedere e servizi di welfare cooperativo, pubblico e anche aziendale.
 
 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18