Valentino Santoni

Laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi di Bologna, nel corso del 2016 ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in Sociologia e Ricerca Sociale con una tesi intitolata "Il nuovo welfare tra impresa e territorio". Da aprile 2016 è ricercatore presso il laboratorio Percorsi di Secondo Welfare, dove si occupa principalmente di aspetti legati alla formazione e alla ricerca in materia di welfare aziendale, contrattazione e bilateralità. Nel corso della sua attività ha partecipato alla stesura del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, curando il capitolo dedicato al welfare aziendale. Oltre ad essere coinvolto nelle attività di formazione e accompagnamento promosse dal laboratorio, pubblica periodicamente approfondimenti, analisi e riflessioni all'interno di questo portale.

Vai al profilo completo di Valentino Santoni

 

 

 
Perché è necessaria l'analisi dei bisogni dei lavoratori per costruire un piano di welfare aziendale che funzioni
Secondo una ricerca condotta da ISSIM, con la collaborazione di AstraRicerche, sarebbe molto forte il mismatch tra servizi di welfare aziendale messi a disposizione dalle imprese e i reali bisogni sociali dei dipendenti, i quali avrebbero bisogno di interventi ad hoc per rispondere alle esigenze della quotidianit. I risultati della survey, che ha coinvolto un campione di 800 lavoratori, evidenziano come l'analisi dei bisogni e l'ascolto siano essenziali a tale scopo. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Valoriamo, quando il territorio stringe un patto per la comunità
Si avvicina l'appuntamento di gioved 7 febbraio relativo alla presentazione del progetto Valoriamo. L'iniziativa, a cui Percorsi di secondo welfare partecipa quale partner di rete, si propone di coinvolgere territorio, aziende, parti sociali, Terzo Settore ed enti pubblici nella diffusione di un welfare territoriale "a km 0". Attraverso Valoriamo, inoltre, una pluralit di stakeholder locali sosterranno un Fondo comunitario che finanzier politiche di inclusione lavorativa per i soggetti pi fragili.
 
Può il welfare aziendale migliorare la qualità della vita in azienda?
L'80% dei lavoratori che beneficiano di prestazioni di welfare aziendale esprimono una valutazione positiva in merito alla loro utilit e al loro impatto in materia di benessere personale, familiare e lavorativo. Ma persiste un forte gap conoscitivo sul fenomeno. Sono questi i principali risultati del 2 Rapporto sul welfare aziendale in Italia di Censis e Eudaimon, presentato mercoled 30 gennaio a Roma. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Benvenuti a casa vostra: nel torinese parte un nuovo progetto di social housing
Ad Orbassano, comune parte dell'Area Metropolitana della Citt di Torino, stato presentato il progetto di housing sociale "Benvenuti a casa vostra". L'iniziativa, che si realizzer presso il Quartiere Arpini, si propone di offrire una risposta al disagio abitativo della zona circostante e, allo stesso tempo, sviluppare un servizio residenziale specificatamente dedicato all'integrazione di persone affette da disabilit.
 
Perché per il futuro del welfare aziendale è necessario ripartire dalle aggregazioni
Lo scorso 15 gennaio Corriere Buone Notizie, inserto del Corriere della Sera, ha pubblicato un'indagine sul welfare aziendale. Vi proponiamo qui il contributo curato dal nostro ricercatore Valentino Santoni dedicato alle sfide future legate a questo fenomeno e, in particolare, alle strategie di aggregazione e collaborazione tra imprese, territorio e comunit che sar necessario alimentare per ridurre al minimo le disuguaglianze tra lavoratori.
 
Servizi e piattaforme di welfare aziendale: UNI è al lavoro per una nuova prassi sul tema della qualità
Partir a breve un tavolo per la definizione di una nuova prassi UNI per fornire le linee guida sui requisiti di qualit dei servizi alla persona nel welfare aziendale. Al tavolo, promosso dal Gruppo Cooperativo CGM, parteciperanno anche la direttrice del nostro Laboratorio, Franca Maino, e Emmanuele Massagli, presidente di ADAPT e AIWA. L'obiettivo? Individuare standard per i servizi di welfare che gli operatori del mercato veicolano attraverso le proprie piattaforme.
 
Priorità a Flat Tax e ''Mini Ires'': la Manovra taglia gli investimenti per lo sviluppo aziendale e l'Industria 4.0
La Manovra di Bilancio del 2019 ha introdotto e modificato alcune misure che andranno ad incidere sulle imprese e sul mercato del lavoro. In particolare, il Governo ha deciso di dedicare ingenti risorse per la Flat Tax destinata alle partite Iva e per la cosiddetta "Mini Ires" rivolta alle realt che assumono e investono in innovazione. Allo stesso tempo, per, sono ridotti gli stanziamenti per la ricerca e lo sviluppo aziendale e per Industria 4.0. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Welfare aziendale: la Legge di Bilancio 2019 segna una battuta d'arresto
La Legge di Bilancio 2019, dopo le importanti novit introdotte dalle tre precedenti manovre economiche, nei fatti segna una battuta d'arresto per quel che riguarda gli interventi a favore del welfare aziendale. La Manovra non prevede infatti misure specifiche in tal senso e si limita a indicare che parte dell risorse che saranno stanziate attraverso il Fondo per le politiche della famiglia saranno destinate a iniziative di conciliazione vita-lavoro e "welfare familiare aziendale".
 
In attesa di ''Quota 100'': cosa prevede la Legge di Stabilità 2019 sul fronte pensionistico
In attesa del decreto che discipliner "Quota 100", la Manovra di bilancio per il 2019 ha previsto alcune novit sul fronte pensionistico. In particolare, stato introdotto il "Fondo per la revisione del sistema pensionistico", per il quale saranno stanziati circa 4 miliardi di euro nel 2019, e il taglio delle pensioni oltre i 100.000 euro. Sono stati poi rivisti i meccanismi per la rivalutazione degli importi pensionistici in base all'inflazione. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Società di mutuo soccorso e mutualità: un'occasione anche per il futuro?
I valori che sono alla base delle Societ di mutuo soccorso rappresentano ancora oggi un'importante risposta alla progressiva riduzione della spesa sanitaria pubblica. Valentino Santoni su Corriere Buone Notizie spiega come, grazie alla diffusione del welfare aziendale e di esperienze di mutualit territoriale promosse da istituzioni locali, stiano crescendo le realt che adottano soluzioni per socializzare rischi privati costruendo risposte solidaristiche.
 
La nuova normativa sui voucher avrà conseguenze anche per il mercato del welfare aziendale?
Dal 1 gennaio 2019 entreranno in vigore le nuove disposizioni dettate dalla direttiva UE 2016/1065 che cambieranno, tra le altre cose, le regole dell'IVA su voucher e buoni spesa. Quali saranno quindi le ricadute nel campo dei voucher welfare? Per capirlo abbiamo ripreso una circolare pubblicata qualche tempo fa da AIWA - Associazione Italiana Welfare Aziendale, realt che racchiude e rappresenta alcuni tra i maggiori provider di welfare aziendale attivi nel nostro Paese.
 
Fondazione Sodalitas lancia "We4Youth": una campagna per tornare a parlare di collaborazione tra mondo dell'educazione e del lavoro
Affrontare i temi dell'alternanza scuola-lavoro e della collaborazione tra educazione e mondo del lavoro dal punto di vista dei protagonisti, per raccontare le esperienze che favoriscono conoscenza e condivisione di strumenti, best practice e modelli di riferimento, nonch partnership virtuose tra scuola e impresa. Con questi obiettivi nasce We4Youth, la campagna di Fondazione Sodalitas nell'ambito del progetto The European Pact4Youth.
 
Rivista Solidea: uno speciale dedicato al ruolo della comunità nel welfare
uscito il numero 3/2018 di Rivista Solidea, pubblicazione curata dall'omonima Societ di Mutuo Soccorso, che dedica un ampio focus al tema della condivisione nelle sue diverse declinazioni di ''prossimit'', ''auto-organizzazione'' e ''mutualismo''. L'obiettivo? Indagare un fenomeno complesso e sempre pi diffuso in Italia che negli ultimi anni stato definito in diversi modi: ''welfare di comunit'', ''welfare di prossimit'', ''welfare dal basso''.
 
Housing sociale: una nuova strada per contrastare la povertà abitativa nel Sud Italia
Promuovere percorsi di co-housing e contrastare la povert abitativa nelle regioni del Mezzogiorno. Sono questi gli obiettivi principali del bando "Benvenuti a casa!", promosso da Fondazione con il Sud, che si propone di sostenere esperienze di coabitazione, iniziative basate sul supporto reciproco tra i destinatari, interventi di riqualificazione e di contrasto allo spopolamento di piccoli comuni del Mezzogiorno. In totale sono stati 10 i progetti selezionati.
 
Lo stretto legame tra welfare aziendale e comunicazione
Qualche settimana fa sono stati presentati a Milano i risultati dell'ultimo studio frutto della collaborazione tra Fondazione Censis e il provider Eudaimon. Lo studio, dal titolo "Buona comunicazione e welfare aziendale equo", si concentra sul grado di conoscenza che i lavoratori hanno del welfare aziendale e su quelli che possono essere gli effetti di un buon piano di comunicazione. Ce ne parla in questo articolo Valentino Santoni.
 
Confindustria: quasi il 60% delle associate prevede forme di welfare aziendale
Il Centro Studi di Confindustria ha fornito alcuni dati interessanti sul ricorso a forme premiali e strumenti di welfare aziendale da parte delle imprese associate. Secondo queste rilevazioni il 58% delle imprese interpellate ha scelto di investire in beni e servizi di welfare destinati ai propri dipendenti, ma resta un forte gap tra piccola e grande impresa. Ce ne parla in questo articolo il nostro ricercatore Valentino Santoni.
 
Il welfare aziendale arriva (anche) nel CCNL delle case di cura e servizi assistenziali
Lo scorso marzo le parti sociali firmatarie del CCNL valido per le Case di Cura e i Servizi Assistenziali e Socio Sanitari si sono incontrate per sottoscrivere un accordo interconfederale che ha dato piena attuazione a quanto gi previsto dal Contratto Nazionale. Particolare attenzione stata dedicata al tema del welfare aziendale, a cui tutte le imprese dovranno ora destinare 200 euro l'anno per dipendente.
 
FCA: i sindacati chiedono più welfare aziendale e conciliazione
Lo scorso 5 novembre oltre 500 delegati sindacali del Gruppo FCA, CNH Industrial e Ferrari provenienti da tutta Italia si sono ritrovati per la presentazione della piattaforma di rinnovo dell'accordo integrativo di Gruppo che interessa oltre 90 mila lavoratori. Tra le richieste dei sindacati spiccano quelle relative all'incremento dei contributi aziendali per previdenza e sanit integrative, la contrattualizzazione del welfare aziendale, lo smart working e la maggiore flessibilit oraria.
 
Conciliazione, flessibilità e lavoro agile: cosa prevede il nuovo accordo integrativo di UBI Banca
Lo scorso 31 agosto le rappresentanze sindacali e i vertici del Gruppo UBI hanno sottoscritto un nuovo accordo aziendale che ha rafforzato le misure di flessibilit e conciliazione vita-lavoro per tutti i dipendenti del gruppo bancario. In questo approfondimento Valentino Santoni ci racconta le principali novit previste, tra cui spicca lo smart working e il "Fondo delle giornate solidali".
 
Quel comune senso del sociale che ci interroga
Mercoled 7 e gioved 8 novembre 2018 a Reggio Emilia si terr il convegno "Quel comune senso del sociale. Visioni e condivisioni per costruire azioni generative nelle quotidianit territoriali". L'evento, che prevede una serie di seminari e workshop, si propone di alimentare la riflessione e il dibattito sul ruolo del welfare locale e della comunit in una societ in continuo mutamento. In questo approfondimento vi raccontiamo quali saranno i temi affrontanti e le modalit di lavoro.
 
 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10