WELFARE CONTRATTUALE /
Contratti collettivi nazionali di lavoro: Inps e Cnel avviano un'analisi per approfondire i contenuti
Il documento, disponibile nel sito dell’Inps, fornisce informazioni utili per le parti sociali e i policy maker. La versione finale sarà disponibile il prossimo 30 settembre.

A giugno 2018, l’Inps e il Cnel hanno avviato un’attività di analisi finalizzata a fornire informazioni di natura quantitativa sui Contratti collettivi nazionali di lavoro (CCNL) stipulati nel nostro Paese. I primi risultati di questa attività sono stati presentati lo scorso 17 luglio nell’ambito del convegno “Dimensione e qualità dei contratti collettivi nazionali di lavoro”, presso la sede del Cnel.

Dall’analisi dei due enti è stato redatto un documento contenente la classificazione dei CCNL. Il suo obiettivo è quello di fornire una base di riferimento per gli interventi normativi in merito a misure di determinazione dei minimi salariali. Questo report fornirà inoltre informazioni utili per le parti sociali e i policy maker in merito a tutti contenuti degli accordi collettivi.

Considerata la novità dell’iniziativa, il documento di Inps e Cnel è ancora in una versione provvisoria. Sarà possibile quindi inviare osservazioni e commenti ai due enti entro il 30 settembre 2019. Gli interessati potranno scrivere a questi indirizzi di posta elettronica: commissione.informazionelavoro@cnel.itINPS.DirezioneGenerale@inps.it.


Qui è possibile consultare tutti i documenti relativi all’indagine di INPS e CNEL

 


Il welfare aziendale è presente nel 53% dei contratti che prevedono Premi di Risultato, dice il Ministero

Welfare contrattuale, firmato accordo nel settore chimico

Il welfare aziendale sbarca nel CCNL dei dipendenti dei centri elaborazione dati e degli studi di professionisti digitali