WELFARE CONTRATTUALE /
Ccnl delle cooperative sociali, il Ministero del Lavoro pubblica le tabelle sul costo del lavoro
Tramite un Decreto, il Ministero definisce gli standard retributivi per i lavoratori delle cooperative del settore socio-sanitario, assistenziale, educativo e di inserimento lavorativo
19 febbraio 2020

Dopo una lunga e serrata trattativa - durata quasi 6 anni - nel corso del 2019 le rappresentanze sindacali di categoria Fp Cgil, Fp Cisl, Fisascat Cisl, Uiltucs, Uil Fpl e le associazioni imprenditoriali Legacoopsociali, Confcooperative Federsolidarietà, Agci Solidarietà hanno siglato il rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali. Come vi abbiamo già segnalato in questo approfondimento, l'accordo interessa oltre 400.000 addetti ai servizi privati alle dipendenze delle oltre 30.000 cooperative sociali nel comparto socio sanitario assistenziale educativo ed alle attività connesse.

Dopo circa un anno dalla sottoscrizione del Ccnl, lo scorso 17 febbraio il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato un Decreto che definisce il costo medio orario per i lavoratori delle cooperative del settore socio-sanitario, assistenziale, educativo e di inserimento lavorativo. Le tabelle si riferiscono a tre tranche riguardanti i mesi di novembre 2019, aprile e settembre 2020 e definiscono gli standard retributivi di tutte le categorie contrattuali.


Per consultare le il Decreto del Ministero del Lavoro

 


Raggiunto l'accordo sul nuovo CCNL delle cooperative sociali

Come comunicare (meglio) il sociale?

Guizzo, uno strumento per il brainstorming strutturato nei percorsi partecipati per il welfare

L'alleanza per farcela

La (sana) competitività della coprogrettazione

Luoghi dove la densità di relazioni ricompone impresa e società