TERZO SETTORE / Volontariato
Verso il Festival del Volontariato di Lucca: il programma prende forma
L'evento, che si svolgerà dal 10 al 12 maggio, si concentrerà sul tema "Ricucire"
04 aprile 2019

Dal 10 al 12 maggio a Lucca si svolgerà il Festival Italiano del Volontariato, l'evento promosso dal Centro Nazionale per il Volontariato (Cnv) e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione (Fvp) che è ormai diventato un punto di riferimento per il mondo della solidarietà e del terzo settore.

In questi giorni il Festival, che sarà dedicato al tema "Ricucire", sta iniziando a prendere forma. Gli organizzatori hanno infatti reso noto che l'evento sarà aperto da una lezione di Don Giacomo Panizza, fondatore e presidente della Comunità Progetto Sud, su volontariato e legalità. In calendario è inoltre già inserito un incontro che fornirà un quadro aggiornato sulle risposte alle povertà, a cui parteciperanno la sociologa Chiara Saraceno insieme al responsabile d'area nazionale di Caritas Francesco Marsico e alla statistica sociale Linda Laura Sabbadini. Previsto anche un momento dedicato al ruolo del terzo settore per costruire comunità, dove si confronterrano il direttore di Aiccon Paolo Venturi, il presidente di Assifero Felice Scalvini e il Direttore della DG Terzo Settore del Ministero del lavoro e delle politiche sociali Alessandro Lombardi, che parlerà delle più recenti novità della riforma.

Sempre nel corso della prima giornata si parlerà di migrazioni e dei faticosi percorsi di inclusione: hanno già dato la disponibilità ad intervenire, fra gli altri, la direttrice del Servizio Centrale dello Sprar Daniela Di Capua, il responsabile dell'Unità Migrazione di Intersos Cesare Fermi, il direttore della Fondazione Migrantes Don Giovanni De Robertis, l'ex sottosegretario agli Interni Domenico Manzione e il docente universitario Maurizio Ambrosini.

Sabato 11 maggio sono previsti diversi focus sui temi della protezione civile e della comunicazione del rischio, le politiche per la disabilità, il volontariato penitenziario e i giovani, con l'esperienza dei Corpi Civili di Pace. Nomi e dettagli verranno comunicati nelle prossime settimane, insieme a maggiori informazioni relative alla giornata conclusiva di domenica 12, che verrà interamente dedicata ai bambini.

"Il Festival del Volontariato lancerà un messaggio di speranza" ha spiegato il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Pier Giorgio Licheri. "Alzeremo il velo sul Paese che 'ricuce', che rimette insieme ciò che è ai margini, o rischia di finirci, in un'ottica inclusiva. C'è un filo comune che lega tutti i convegni e le attività di animazione che dipingeranno ancora una volta Lucca dei colori del volontariato: lo sguardo fedele ai valori costitutivi del volontariato che sa interpretare i nuovi bisogni e dare risposte innovative, svolgendo il suo ruolo scomodo nei confronti della politica e del pubblico".
 
 


L'Italia che ricuce sarà protagonista del Festival Italiano del Volontariato 2019

Mettiamoci Scomodi - Festival Italiano del Volontariato 2018

L'Italia delle tribù aperte e le sue belle storie: a Lucca torna il Festival Italiano del Volontariato