TERZO SETTORE / Volontariato
Come sarà il volontariato dopo la pandemia? Un volume prova a immaginarlo
Il libro, curato da CSV Lombardia, si chiama ''Il futuro nel presente''. Anche la nostra Franca Maino ha partecipato con un suo contributo
01 dicembre 2020

Nei giorni scorsi è stato pubblicato il nuovo numero del Vdossier, rivista curata dai Centri servizi per il volontariato di Abruzzo, Bologna, Lazio, Lombardia Sud, Marche, Messina, Milano, Padova, Palermo e da CSVnet Lombardia. Il volume, incentrato interamente sul tema del volontariato, si intitola "Il futuro nel presente" e cerca di individuare le principali trasformazioni del fenomeno a seguito della pandemia di Covid-19 e della crisi economica e sociale ad essa correlata.

Nelle 112 pagine della rivista sono analizzati i possibili cambiamenti che attendono gli enti del Terzo Settore in questa fase di ricostruzione. A tale scopo hanno partecipato alla stesura del volume alcuni studiosi, esperti e specialisti: i loro contributi prendono in considerazione svariate tematiche, come il welfare, la co-progettazione, la relazione government-governance, la formazione, l'impatto sociale, il ruolo del servizio civile e il fundraising.

All’interno dei contributi c’è spazio anche per le esperienze, con il racconto di attività, progetti e iniziative delle associazioni non profit impegnate nel ricostruire un’Italia più solidale. Tra gli autori della rivista c'è anche la direttrice di Percorsi di secondo welfare e docente dell'Università degli Studi di Milano, Franca Maino, con un contributo intitolato "Welfare più locale e multi-attore con il volontariato protagonista. Una riforma in cinque mosse".


Per scaricare il Vdossier "Il futuro nel presente"

 


Il volontariato e la pandemia, online il report di CSVnet

Mattarella: i volontari veri corpi intermedi della Repubblica

Quali sono i numeri del volontariato in Europa?