TERZO SETTORE /
Perché le cooperative possono salvare l’economia
Giulia Annovi, Wired, 26 gennaio 2015
27 gennaio 2015

"Cooperative, siete il fulcro della nuova economia partecipata". Jeremy Rifkin, autore del libro “La società a costo marginale zero”, ha esortato le cooperative italiane a espandere il loro sistema economico, in quanto in linea con uno scenario che apre le porte a forme basate più sulla condivisione che sulla proprietà privata dei beni.

Ma com’è lo stato di salute delle cooperative nel nostro Paese? Sono davvero macchine così solide da poter affrontare una difficile congiuntura economica come quella attuale? Tra il 2006 e il 2010 il valore aggiunto delle cooperative è cresciuto con un tasso pari al 25%. Le Spa nello stesso periodo a stento raggiungono il 7%. Benché i trend dei tassi di crescita del valore aggiunto diminuiscano anche nel caso delle coop, si mantengono comunque sempre positivi e superiori a quelli delle Spa.

Questi e altri dati interessanti compongono l'articolo di Giulia Annovi per Wired.

 

Perché le cooperative possono salvare l’economia
Giulia Annovi, Wired, 26 gennaio 2015

 
NON compilare questo campo