TERZO SETTORE /
Papa Francesco, l'Italia ha tre cose grandi: volontariato, cooperativismo e oratori
Il Pontefice lo ha detto in occasione dell'incontro con i membri di AIL per il 50° anno dalla fondazione dell'associazione che assiste i malati di tumore
06 marzo 2019

Il 2 marzo Papa Francesco ha incontrato i membri di AIL - Associazione Italiana contro Leucemie-Linfomi e Mieloma in occasione del 50° anniversario di fondazione dell'associazione. 

In un passaggio del suo discorso il Pontefice ha detto: "Una delle cose che più mi ha toccato quando, sei anni fa, sono arrivato a Roma, è il volontariato italiano. È grandioso! Voi avete tre cose grandi, che implicano un’organizzazione tra voi: il volontariato – che è molto importante –, il cooperativismo, che è un’altra capacità che voi avete, di fare cooperative per andare avanti, e gli oratori nelle parrocchie. Tre cose grandi. Grazie di questo".

Una giudizio positivo verso il mondo del terzo settore italiano che il Papa, in realtà, ha già avuto modo di esprimere in altre occasioni. Ad esempio nella sua recente intervista al Sole 24 Ore, durante la visita apostolica in Emilia Romagna o, ancora, nel corso dell'incontro con Confcooperative di qualche anno fa