TERZO SETTORE /
Nasce ''biellawelfare'', una piattaforma che innova la gestione dei servizi di welfare
La piattaforma, che racchiude servizi alla persona realizzati dalle cooperative del biellese, è stata ideata anche con lo scopo di fronteggiare l'attuale emergenza sanitaria
12 marzo 2020

Il Gruppo Cooperativo CGM, in collaborazione con Moving e con il supporto della rete di cooperative del Consorzio sociale Filo da Tessere, ha dato vita alla piattaforma territoriale "biellawelfare". Tale strumento, che racchiude una selezione di servizi alla persona già attivati dalle cooperative che operano sul territorio, è stato ideato anche con l'obiettivo di fronteggiare la grande emergenza che stiamo vivendo dal punto di vista sanitario, economico e sociale

Si tratta di un vero e proprio spazio virtuale dove i cittadini della provincia di Biella possono acquistare on-line servizi di welfare, capaci di rispondere anche ai nuovi bisogni emersi a seguito della sospensione dei servizi educativi, scolastici, per disabili e a supporto delle famiglie e dei cittadini più fragili. "biellawelfare" non è quindi solo un'infrastruttura tecnologica: la piattaforma è stata infatti costruita intorno alle esigenze delle persone che abitano il territorio, mentre i servizi sono gestiti da imprese sociali radicate e conosciute localmente e con le quali è facile mettersi in contatto.


Un sostegno anche per fronteggiare la crisi sanitaria e sociale legata al Coronavirus

Proprio a causa delle nuove misure legate alla diffusione del Coronavirus Covid-19, questi servizi sono stati ripensati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. Si tratta quindi di prestazioni a distanza oppure, laddove possibile, a domicilio. I prezzi sono stati il più possibile calmierati e ridotti per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito; le spese sono inoltre - quando previsto - rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo.

Come ci ha confermato Martina Tombari, responsabile del Gruppo CGM e di cgmwelfare, particolare attenzione sarà riservata alle persone più fragili. Per alcuni, infatti, gli interventi saranno gratuiti o con un costo ridotto fino al 50%: ciò è possibile grazie al sistema di pagamento integrato con il welfare pubblico comunale e al fatto che le cooperative del territorio sono a conoscenza delle situazioni più delicate.

È infatti in occasioni come queste che occorre rinnovare ancora di più la mission delle imprese sociali, prendersi cura delle persone e delle comunità, con la capacità di plasmare gli interventi sulla base dei nuovi bisogni, anche dei più improvvisi e inaspettati, ai quali temporaneamente non è possibile rispondere attraverso le modalità tradizionali, ma solo mettendo in campo capacità innovativa e creatività.


I contenuti della piattaforma

La piattaforma integra poi i servizi di welfare e di assistenza sociale, già previsti ed erogati per le categorie più fragili, accessibili senza alcun costo aggiuntivo per tutti. Al centro di questa operazione, oltre alla prossimità, è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che il Gruppo CGM mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui CGM si è fatta promotrice insieme a UNI (ve ne abbiamo parlato in questo approfondimento).

Attraverso "biellawelfare" è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l’acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale. All’interno della piattaforma - in continua espansione - è possibile scegliere tra diversi servizi dedicati all’educazione dei figli, alla cura degli anziani, al supporto di persone fragili. Con un semplice clic si ha così la possibilità di prenotare per qualche ora una tata a domicilio, ricevere la spesa direttamente a casa, riservare un servizio domiciliare di cure infermieristiche e sanitarie, accedere a un servizio telefonico di assistenza per gli anziani 24 ore su 24.

 


Integrare welfare pubblico, territoriale e aziendale: nel padovano parte un progetto sperimentale

Un welfare per tutti: a Tradate ente pubblico, cooperative e imprese si mettono insieme

A Tradate parte il progetto che vuole integrare welfare pubblico, territoriale e aziendale

Coronavirus, il Forum del Terzo Settore lancia l'allarme per il mondo del non profit e del volontariato

Chiusura delle scuole: servono interventi per evitare l'aumento delle diseguaglianze tra i bambini

La proposta di CGM per un nuovo modello che integri welfare pubblico, territoriale e aziendale

Accordo tra cooperative e sindacati per fronteggiare l'emergenza Coronavirus

Da Fondazione Cariplo un fondo da 2 milioni di euro per fronteggiare l'emergenza Coronavirus

Coronavirus: il Dipartimento per la trasformazione digitale lancia ''Solidarietà digitale''