TERZO SETTORE /
Investitori istituzionali italiani: maggiore attenzione verso la sostenibilità ambientale e sociale
A sostenerlo è il sesto rapporto annuale realizzato dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali
06 settembre 2019

Giunto nel 2019 alla sua sesta edizione, il rapporto "Investitori istituzionali italiani: iscritti, risorse e gestori per l'anno 2018", redatto con cadenza annuale dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, offre una panoramica approfondita sull'ampio universo degli investitori istituzionali italiani, e in particolare su Fondi Pensione Negoziali e Preesistenti, Casse di Previdenza, Fondazioni di origine bancaria, forme di Assistenza Sanitaria Integrativa e Compagnie di Assicurazione.

Con un approccio principalmente quantitativo, il report illustra caratteristiche e attività dei principali operatori del Paese indagandone numerosità, aderenti attivi e pensionati (per i fondi pensione e le Casse previdenziali), dimensione, composizione e diversificazione patrimoniale; sempre alla stessa finalità, l’indagine cataloga inoltre i soggetti gestori cui tali investitori affidano i propri patrimoni.

Il rapporto mostra mostra come, pur restano ancora modesti gli investimenti nell'economia reale (con la significativa eccezione delle Fondazioni di origine bancaria), cresca in maniera rilevante la sensibilità degli investitori istituzionali italiani nei confronti della sostenibilità ambientale e sociale.


Per scaricare il Report del Centro Studi e Ricerche di Itinerari Previdenziali

 


Fondazioni di origine bancaria: nel 2018 finanziamenti per più di 1 miliardo di euro

La natura, bene di mercato. Come preservare il Pianeta con i Pagamenti per i servizi ecosistemici

Alleanze pubblico-private per proteggere i doni del Pianeta e il benessere di tutti