TERZO SETTORE / Fondazioni
Social Housing: Compagnia di San Paolo lancia il bando 2016
Le richieste, che dovranno prevedere anche azioni di accompagnamento sociale e all’abitare, andranno presentate entro il 17 giugno.
19 aprile 2016

Il Programma Housing della Compagnia di San Paolo da nove anni, con oltre cinquanta milioni di investimento all’attivo, sostiene lo sviluppo di esperienze abitative innovative a uso sociale finalizzate a migliorare le opportunità di persone in situazione di vulnerabilità economica e/o sociale e sviluppare nuove pratiche e servizi inerenti l’abitare sociale. La fondazione torinese ha scelto di impegnarsi in quest'ambito lanciando il bando 2016 per progetti di social housing, rivolto a enti pubblici, enti senza fine di lucro ed enti religiosi della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Genova.

Il bando mira a coniugare azioni di adeguamento e ristrutturazione di immobili con apposite azioni di accompagnamento sociale e all’abitare, in un’ottica integrata. Per questo motivo i progetti presentati dovranno includere, pena l'esclusione, azioni di accompagnamento sociale o all’abitare; potranno inoltre prevedere, ma non obbligatoriamente, interventi di adeguamento e ristrutturazione di immobili in linea con le finalità del singolo progetto proposto.

Le tipologie di iniziativa per le quali è possibile presentare una richiesta di contributo sono quindi due: A) la realizzazione di offerta abitativa; B) la realizzazione di servizi e attività di formazione all’abitare e di ricerca abitazione e mediazione tra domanda e offerta. La prima comprende progetti volti a promuovere l’autonomia abitativa - caratterizzata soprattutto dall’adeguatezza dell’abitazione e dalla sostenibilità delle sue spese - di singoli e di nuclei familiari, attraverso percorsi di accompagnamento sociale e all’abitare adatti alle caratteristiche specifiche dei destinatari e congrui rispetto agli obiettivi complessivi del progetto. La seconda comprende invece attività e servizi rivolti a singole persone o nuclei familiari con limitate capacità di reddito, ma non caratterizzati o provenienti da situazioni di emarginazione e disagio sociale. In questo tipo di progetti rientrano servizi e strumenti innovativi che vogliono ampliare gli strumenti dedicati allo sviluppo/rafforzamento delle competenze di accesso (a canoni concordati o calmierati), mantenimento e gestione del bene casa oppure al mantenimento e miglioramento della qualità delle condizioni abitative dei destinatari. Sono quindi anche inclusi percorsi di formazione, consulenza e sensibilizzazione all’abitare consapevole e innovativo.

La scadenza per la presentazione delle richieste è fissata al 17 giugno 2016. Prima di presentare la richiesta di contributo, Compagnia di San Paolo consiglia di prendere contatto con lo staff del Programma Housing per fissare un incontro preliminare e avere una valutazione di massima dell’ammissibilità tecnica della proposta, scrivendo all’indirizzo bandosocialhousing2016@programmahousing.org.

Il Bando 2016 sarà presentato il 21 aprile 2016 alle ore 17,30 presso la sede dell’Urban Center di Torino, in Piazza Palazzo di Città 8/F. È possibile scaricare il testo e l’anteprima della modulistica integrativa cliccando qui. 

 


Residenze collettive, un modello socialmente innovativo

A Torino l'innovazione passa per Luoghi Comuni

Cohousing: una soluzione anche per gli anziani?

Senior cohousing in Trentino: l'esperienza di Casa alla Vela

Milano Abitare, presentate le attività dell’Agenzia

La condizione abitativa in Europa
 
NON compilare questo campo