TERZO SETTORE / Fondazioni
Fondazione CRC: nel 2020 in arrivo 22 milioni di euro per progetti rivolti al territorio cuneese
Il Consiglio Generale della Fondazione della Cassa di Risparmio di Cuneo ha approvato all'unanimità il Programma Operativo per il prossimo anno. Ecco quali sono le erogazioni previste.
01 novembre 2019

Il Consiglio Generale della Fondazione CRC ha approvato all’unanimità il Programma Operativo 2020, che delinea l’attività progettuale ed erogativa per il prossimo anno. In totale, la Fondazione della Cassa di Risparmio di Cuneo erogherà 22 milioni di euro per sostenere progetti che coinvolgeranno tutto il territorio della provincia cuneese.

Attraverso il documento, la Fondazione ha individuato sei settori di intervento principali: Sviluppo locale e innovazione; Arte, attività e beni culturali; Promozione e solidarietà sociale; Educazione, istruzione e formazione; Salute Pubblica; Attività sportiva. La novità più rilevante per il prossimo anno è costituita dall’introduzione, per ognuno di questi settori, di programmi che raccolgono al loro interno bandi e progetti con obiettivi simili, allo scopo di dare maggiore continuità all'intervento della Fondazione nel territorio di riferimento. A questi sei settori si aggiungono poi i Programmi strategici, che comprendono l’attività di ricerca e approfondimento, laboratoriale e di co-progettazione con il territorio realizzata dal Centro Studi e Innovazione. Tra i nuovi Programmi per il prossimo anno vi segnaliamo "Comunità attiva", attraverso il quale sarà promosso il progetto "GrandUp! Generiamo impatto sociale" attraverso cui ci si propone di sostenere la nascita, in provincia di Cuneo, di un ecosistema dedicato all’imprenditorialità a impatto sociale.

"Anche per il 2020, grazie all’attenta gestione del nostro patrimonio, la Fondazione prevede una quota erogativa di 22 milioni di euro, in linea con le scorse annualità e superiore a quanto indicato nel Piano Pluriennale 2018-21", ha affermato il presidente della Fondazione CRC, Giandomenico Genta. "Il Programma Operativo 2020 sottolinea la volontà di promuovere bandi e progetti ampi e fortemente innovativi - in grado di generare ricadute significative ed essere d’ispirazione anche a livello nazionale per altre comunità - e dimostra l’attenzione alle piccole realtà della nostra provincia". "Insieme alle nuove progettualità introdotte nel segno dell’innovazione", ha concluso Genta, "nel 2020 continueranno iniziative che hanno ottenuto grandi riscontri, come il Bando Distruzione e il progetto Donare, insieme agli appuntamenti artistici, tra cui la mostra sulla Luna aperta qui a Cuneo fino a fine dicembre, che stanno contribuendo a fare della nostra provincia un polo culturale riconosciuto".


Per consultare il Programma Operativo integrale approvato dalla Fondazione CRC

 


A Cuneo nasce la Città dei Talenti

Orizzonte VelA: rinnovato l'impegno di Fondazione CRC nel campo della disabilità intellettiva

Disabilità intellettiva: nel cuneese si sperimentano nuove forme di collaborazione