TERZO SETTORE / Fondazioni
ACRI e Cassa Depositi e Prestiti firmano un protocollo per essere più vicini alle comunità
L'accordo definisce la cornice di riferimento nazionale per la promozione di accordi di collaborazione fra CDP e le singole Fondazioni di origine bancaria
07 dicembre 2019

Il 6 dicembre Cassa Depositi e Prestiti e Acri - Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa teso a rafforzare la presenza di CDP sul territorio e a valorizzare il patrimonio di relazioni, esperienze e competenze delle Fondazioni di origine bancaria. L’accordo si pone l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la cooperazione tra la Cassa e le Fondazioni per lo sviluppo di progetti congiunti a beneficio delle comunità locali.

Il protocollo – siglato dal Presidente di CDP Giovanni Gorno Tempini, dall’Amministratore delegato di CDP Fabrizio Palermo e dal Presidente di Acri Francesco Profumo – definisce la cornice di riferimento nazionale per la promozione di specifici accordi territoriali di collaborazione fra Cassa Depositi e Prestiti e le singole Fondazioni.

L’accordo auspica, inoltre, l’individuazione di possibili ulteriori ambiti di collaborazione tra CDP e Fondazioni per la realizzazione di nuovi investimenti quali: housing sociale, innovazione delle piccole e medie imprese, ricerca tecnologica e infrastrutture. Il protocollo consentirà quindi di valorizzare le sinergie anche con i partner bancari e le istituzionali locali e si inserisce nell’ambito del nuovo approccio di CDP, focalizzato allo sviluppo sostenibile dei territori, attraverso un rinnovato sostegno alle pubbliche amministrazioni e alle imprese, con particolare attenzione per le PMI, in funzione delle esigenze delle comunità locali. 

Il protocollo, infine, prevede di rafforzare la presenza territoriale di CDP, attraverso l’apertura di punti informativi all’interno delle sedi delle Fondazioni e l’organizzazione di eventi locali, per illustrare i prodotti e le iniziative della Cassa. Gli sportelli informativi si affiancheranno alle nuove sedi territoriali di CDP con l’obiettivo di costituire entro il 2021 una rete territoriale integrata a livello nazionale