TERZO SETTORE /
Emergenza Coronavirus: ActionAid attiva una piattaforma per aiutare i più fragili
La ONG ha lanciato una piattaforma comunitaria con l’obiettivo di mappare i bisogni e offrire risposte concrete a chi ha più bisogno
27 marzo 2020

ActionAid ha lanciato COVID19italia.help una piattaforma per mettere in contatto cittadini e cittadine, associazioni e istituzioni, consentendo di trovare informazioni e soluzioni ai bisogni grazie a forme di aiuto e solidarietà offerte dai territori.

Nella visione di ActionAid, la piattaforma dovrebbe aiutare a ritrovare - anche a distanza - un senso di comunità, dando un aiuto a quanti sono più esposti a condizioni di vulnerabilità nella crisi: anziani, persone con patologie croniche, donne che subiscono violenza, persone migranti, bambine e bambini, persone che vivono sotto la soglia di povertà. COVID19Italia.help è una vera e propria mappa delle iniziative di solidarietà che stanno nascendo giorno dopo giorno e permette di accedere e diffondere informazioni, dati e notizie utili. Dopo essere state verificate da un team redazionale di volontari, le informazioni sono pubblicate, diffuse tramite social e archiviate in opendata. Oltre al sito web, la piattaforma mette a disposizione un gruppo e un profilo Facebook, Twitter, Instagram e un canale Telegram.

La filosofia che guida COVID19Italia.help è quella del civic hacking che aiuta a trovare soluzioni alternative e creative alle emergenze e ai momenti di crisi utilizzando strumenti digitali e interattivi come gli Open Data. In Italia, il progetto più avanzato in questo senso è stato terremotocentroitalia.info, sperimentato sempre da ActionAid e che ha aiutato la gestione dell’emergenza causata dello sciame sismico del 2016/2017.


Accedi alla piattaforma

 


Coronavirus, da Fondazione CRC nuove risorse per affrontare anche i bisogni socio assistenziali

Coronavirus, il Forum del Terzo Settore lancia l'allarme per il mondo del non profit e del volontariato

Coronavirus: la Fondazione Compagnia di San Paolo avvia un piano per affrontare le sfide sociali, sanitarie ed educative

Coronavirus, a Milano le parti sociali firmano un accordo regionale per gestire l'emergenza

Coronavirus, Giovanni Rana aumenta gli stipendi: piano straordinario da 2 milioni di euro

Coronavirus: il Dipartimento per la trasformazione digitale lancia ''Solidarietà digitale''