TERZO SETTORE /
Cooperative sociali, in Lombardia le parti sociali si incontrano per favorire la contrattazione di secondo livello
Dopo il rinnovo del CCNL del settore, le parti sociali del territorio lombardo hanno indetto alcuni incontri per incentivare la contrattazione decentrata nel mondo cooperativo

Dopo il rinnovo del contratto nazionale della cooperazione sociale del 21 maggio scorso (di cui vi abbiamo parlato qui), lo scorso 29 luglio si è tenuto a Milano un incontro tra le Centrali Cooperative della Lombardia e le rappresentanze sindacali del settore. Lo scopo dell’incontro - al quale ne seguiranno altri tre - è quello di promuovere e sostenere lo sviluppo della contrattazione di secondo livello nel mondo della cooperazione sociale.

Come è possibile leggere dal comunicato stampa pubblicato da Fp Cgil Lombardia, le parti datoriali (Agci, Confcooperative, Legacoop) e le sigle sindacali (Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Fisascat Cisl) hanno scritto a Regione Lombardia, Anci e Prefetture anche per chiedere di “adeguare le basi d’asta degli appalti per i servizi che coinvolgono le cooperative sociali (siano essi di tipo A che di tipo B) nonché l’adeguamento delle tariffe derivanti dal sistema di accreditamento”.

I prossimi incontri tra le parti sociali sono fissati per il 4 e il 30 settembre e per l’8 ottobre.


Per leggere il comunicato stampa di FP-Cgil Lombardia

 


Raggiunto l'accordo sul nuovo CCNL delle cooperative sociali

Si parla anche di welfare nel nuovo CCNL delle Banche di Credito Cooperativo

Il welfare aziendale arriva (anche) nel CCNL delle case di cura e servizi assistenziali