TERZO SETTORE /
Accogliere la complessità per supportare il cambiamento sistemico
Ashoka Italia e Assifero hanno presentato un recente Rapporto che si rivolge a chi è interessato a superare i modelli lineari di finanziamento donatore-beneficiario per adottare modelli innovativi
28 maggio 2020

In un mondo fortemente interconnesso e caratterizzato da sfide complesse e sempre più pressanti, sia in termini di scala che di velocità, è ormai fondamentale fare sistema. Eppure le risposte sistemiche necessarie per affrontare le sfide sistemiche che abbiamo di fronte non sono sempre facili da realizzare. Oggi, infatti, le principali pratiche di finanziamento e supporto disponibili per sostenere nuove iniziative appaiono obsolete e inadeguate, ancora tarate sui modelli lineari del passato.

È partendo da questo presupposto che Ashoka Italia e Assifero hanno proposto una riflessione sui contenuti di “Accogliere la complessità. Verso una comprensione condivisa del finanziamento e supporto al cambiamento sistemico”, la traduzione italiana del rapporto realizzato da Ashoka e McKinsey, insieme a vari altri partner, e presentato al World Economic Forum 2020 di Davos. Un documento che, secondo i suoi promotori, dovrebbe offrire spunti e linee guida utili per chi è interessato a superare modelli lineari di finanziamento donatore-beneficiario e ad adottare approcci innovativi diversi dal supporto a progetti, attività o output.

Il Rapporto è stato presentato ufficialmente giovedì 28 maggio in diretta sulla pagina Facebook di Ashoka Italia nel corso di un evento a cui hanno preso parte Alessandro Valera, Co-Direttore di Ashoka Italia, Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero, Mauro Magatti, docente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, Tiziana Ciampolini, CEO S-nodi, Florinda Saieva, Fondatrice di Farm Cultural Park, e Paolo Venturi, Direttore di AICCON. 


Registrazione della diretta Facebook

 

Questa riflessione, ha sottolineato Valera, "non è un punto di arrivo bensì di partenza: vuole essere infatti l’inizio di un percorso di confronto in grado di coinvolgere enti filantropici, fondazioni, investitori a impatto sociale del nostro Paese per approfondire e discutere delle loro esperienze e di come evolvere la loro pratica di supporto al cambiamento sistemico”. Sempre secondo Valera, Co-Direttore di Ashoka Italia "questo rapporto, unico nel suo genere in quanto frutto di uno sforzo collaborativo di tre diversi gruppi - i donatori, gli intermediari del settore sociale e i leader dei cambiamenti sistemici - vuole offrire un punto di partenza e nuovi spunti, a partire dai cinque principi e conseguenti pratiche identificate, alle organizzazioni e individui che vogliono far evolvere le proprie pratiche di supporto al cambiamento sistemico. Un tema oggi più che mai rilevante".

Per Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero “la relazione tra ente filantropico ed ente del Terzo Settore è, per sua natura, iniqua poiché il primo dispone di risorse, finanziare e non, necessarie al secondo per raggiungere una causa importante per il bene comune. Inoltre le modalità di interazione, finanziamento e rendicontazione poste in essere dagli enti filantropici hanno un impatto molto forte sulla resilienza, capacità, creatività e rigeneratività delle organizzazioni del Terzo Settore. "Per questo" sottolinea Carazzone "abbiamo voluto tradurre e portare in Italia questo rapporto, non per offrire soluzioni semplici e replicabili in fotocopia bensì delle linee guida per costruire un linguaggio comune, un quadro di riferimento adattabile a diversi contesti per iniziare a sviluppare insieme cosa intendiamo quando vogliamo finanziare il cambiamento sistemico e lo contrapponiamo a tradizionali e semplicistici, oltre che ormai obsoleti, modelli di supporto lineari.” 


Scarica il Rapporto

Rivedi la diretta su Facebook  

 


Changemakers United: la piattaforma di Ashoka Europe per affrontare le sfide della pandemia

Finanza e Terzo Settore: serve un'azione sistemica per far rimbalzare le organizzazioni

Il paradosso del Terzo settore e degli investimenti ad impatto sociale

Le fondazioni filantropiche? Adesso sostengano organizzazioni, non progetti

Due miti da sfatare per evitare l'agonia per progetti del Terzo Settore

Superiamo i bandi tradizionali: una nuova strada per la filantropia post Coronavirus