Risultati e prospettive del Microcredito a Milano
Sono passati ormai più di tre anni dall’avvio del progetto "Microcredito a Milano, ti aiutiamo ad aiutarti" della Fondazione Welfare Ambrosiano. Gli ultimi dati disponibili, pubblicati nel dicembre scorso, permettono ora di fare un bilancio dell’esperienza sviluppata, sia in termini quantitativi che qualitativi, aiutando a comprendere quali siano stati i punti di forza e le criticità incontrate. Francesca Spina ci racconta gli interventi strategici per migliorare il progetto e la direzione verso cui si orienterà la Fondazione per il suo proseguimento.
 
Integrazione: a Cinisello i profughi inseriti come volontari nelle associazioni locali
Grazie a un accordo tra Comune, Prefettura di Milano e sodalizi cittadini, i 39 profughi ospiti della città dallo scorso luglio saranno inseriti nelle associazioni di volontariato per svolgere attività dove ve n’è più bisogno, sopperendo alla carenza di risorse umane, e per favorire così un percorso di maggior integrazione.
 
Agricoltura sostenibile e tutela ambientale, ricerca scientifica e turismo: nasce Oasi Dynamo
Fondazione Dynamo, realtà filantropica creata nel 2003 da Vincenzo Manes per implementare progetti ad alto impatto sociale, ha scelto di allargare il proprio ambito operativo costituendo un’impresa sociale attiva nel settore agricolo. Nota soprattutto per l’esperienza di Dynamo Camp, associazione impegnata nell’assistenza socio-sanitaria ai minori gravemente malati, ora la Fondazione amplierà i propri orizzonti grazie a Oasi Dynamo, società agricola che valorizzerà da diversi punti di vista il patrimonio ambientale della montagna pistoiese.
 
I bandi di Cariplo per il 2015
Ogni anno Cariplo mette a disposizione del proprio territorio operativo importanti erogazioni per sviluppare azioni virtuose nel campo dei servizi alla persona, della cultura, della ricerca e della tutela ambientale. Da giovedì 5 febbraio i testi dei bandi di Cariplo per il 2015 sono consultabili sul sito della Fondazione nella sezione “contributi” e, nei prossimi giorni, prenderanno avvio le varie presentazioni pubbliche per aree tematiche, che quest'anno si svolgeranno quasi esclusivamente in web streaming.
 
Terzo settore: approvato l’articolo 1 della riforma
Continua il percorso verso la riforma del Terzo Settore. La Commissione Affari sociali ha dato infatti il via libera al primo articolo della Riforma. Il sottosegretario Luigi Bobba si è detto molto soddisfatto, «c'è stato un unico cambiamento migliorativo al comma 1, in cui abbiamo delineato più compiutamente il perimetro del Terzo Settore. La legge andrà in aula a marzo, come promesso da Matteo Renzi. Entro un mese avremo tutti gli articoli approvati».
 
Filantropia diffusa: il modello americano
Secondo l'Annual report on philanthropy 2014 ammontano a 335,17 miliardi di dollari - pari al 2% del Pil nazionale - le risorse donate in beneficenza negli Usa nel corso del 2013. E' la cifra più alta mai registrata dagli anni della Grande Depressione | Marco Dotti, Vita, 27 gennaio 2015
 
Il Capitale Paziente: le linee programmatiche di Compagnia di San Paolo per il 2015
Come da consuetudine intorno al 25 gennaio, giorno di costituzione della Compagnia di San Paolo, avvenuta nel lontano 1563, la fondazione torinese propone un momento di incontro per presentare i principali risultati dell’anno appena trascorso e i propositi per quello appena iniziato. Come dimostra anche il titolo scelto, “Capitale paziente, la cifra della Compagnia”, l’edizione di quest’anno ha voluto concentrarsi sulla capacità della fondazione di sviluppare attività, progetti e visioni a lungo termine.
 
Perché le cooperative possono salvare l’economia
"Cooperative, siete il fulcro della nuova economia partecipata". Jeremy Rifkin, autore del libro “La società a costo marginale zero”, ha esortato le cooperative italiane a espandere il loro sistema economico, in quanto in linea con uno scenario che apre le porte a forme basate più sulla condivisione che sulla proprietà privata dei beni. Ma com’è lo stato di salute delle cooperative nel nostro Paese? | Giulia Annovi, Wired, 26 gennaio 2015
 
Creare nuove competenze per accrescere l’impatto sociale nel Mezzogiorno
La Fondazione Johnson & Johnson, in collaborazione con Human Foundation, propone un percorso formativo dedicato a enti non profit e cooperative sociali del Mezzogiorno, volto a promuoverne la strutturazione e la sostenibilità sul lungo periodo delle attività di tali organizzazioni. L’obiettivo della Winter School 2015, che si svolgerà a Roma dal 4 al 7 marzo, è di rafforzare l’impatto sociale generato da queste realtà sul proprio territorio operativo. L’iniziativa permetterà di partecipare a un corso caratterizzato da un’offerta formativa di alta qualità in maniera totalmente gratuita.
 
Aperte le iscrizioni ai nuovi corsi di Fund Raising School
Chi si cimenta col fundraising si trova di fronte a sfide sempre nuove e impegnative sia sul fronte degli strumenti che degli attori interessati ad operare in tale ambito. Per sostenere l'impegno e le ambizioni di fundraisers vecchi e nuovi, dal 1999 The Fund Raising School offre un’ampia gamma di corsi che mirano a fornire strumenti e competenze per garantire la sostenibilità dei progetti sociali di enti non profit, pubblici e privati. In un contesto sempre più complesso, l’avvio dell'edizione 2015 della scuola rappresenta quindi un’opportunità interessante per chi opera, o vorrebbe operare, nel mondo del fundraising italiano.
 
Riforma Terzo Settore: l’impresa sociale diventa un bersaglio
Dopo l'iter consultivo iniziato a maggio la riforma del Terzo settore sembrava finalmente arrivata al rush finale. Tuttavia, a causa delle polemiche legate all’inchiesta Mafia Capitale, ora si rischia di veder notevolmente depotenziato l'impianto riformatore, gettando a mare il lavoro fatto fino a questo momento. E a pagare il conto più salato potrebbe essere l'attesa revisione della legislazione sull'impresa sociale. Dove guardare per andare oltre la retorica e i luoghi comuni che si sono affermati negli ultimi mesi?
 
Welfare di comunità e innovazione sociale: ecco i progetti selezionati da Cariplo
Nella seduta della vigilia di Natale il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariplo ha deliberato i contributi destinati al bando “Welfare di comunità e innovazione sociale”, che si propone di sostenere quelle partnership pubblico-private che mettano in rete risorse e forze capaci di rispondere efficacemente ai bisogni sociali emergenti. Concludendo di fatto la fase dedicata agli studi di fattibilità, e dando il via alla realizzazione concreta dei progetti selezionati, il CdA ha selezionato 7 progetti a cui saranno destinati circa 10 milioni di euro complessivi.
 
Manes: "Una nuova Iri del sociale finanziata con fondi privati"
Tre o quattro mesi e il terzo settore avrà la sua “Iri del sociale”. Non un nuovo carrozzone di Stato, bensì un fondo a capitale misto pubblico-privato con una politica di investimento che crei occupazione. Almeno, questo è il progetto su cui è al lavoro Vincenzo Manes, appena nominato da Matteo Renzi suo consigliere “pro bono” con l’incarico di “far partire il tema dell’innovazione sul sociale, sulla creazione di posti di lavoro legati a una diversa impostazione del terzo settore”. | Fiorina Capozzi, Il Fatto Quotidiano, 28 dicembre 2014
 
Il Bene torna comune: la cultura per il rilancio sociale
Fondazione CON IL SUD lancia il progetto “Il Bene torna comune”, volto a promuovere il recupero e l'utilizzo dei beni culturali delle regioni meridionali quali strumento di coesione sociale. Nata nell’ambito della terza edizione del Bando Cultura, l’iniziativa si rivolge a comuni e organizzazioni del terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia per favorire l’uso di immobili attualmente inutilizzati, che secondo la fondazione potrebbero condurre a notevoli benefici sociali per le comunità locali.
 
L'insostituibile ruolo delle fondazioni nel welfare contemporaneo
A Torino hanno sede due tra le maggiori fondazioni di origine bancaria, rispettivamente seconda e terza per ammontare delle erogazioni dopo la Fondazione Cariplo: Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT. Queste realtà, a fronte della diminuzione generalizzata delle risorse destinate al welfare cittadino, hanno aumentato il proprio impegno sul fronte delle politiche sociali dando vita a diverse esperienze di secondo welfare. Luca Davico analizza e presenta alcuni dati relativi a questi soggetti.
 
Il vescovo bocconiano che aiuta gli imprenditori a mettersi insieme
A Pavia, nel cuore del Nord industrializzato, la politica industriale provano a farla la diocesi e la Confindustria locale. "Made in Pavia" è un’iniziativa che nasce dal basso e che punta innanzitutto a creare sinergie tra le Pmi della zona per poi indirizzarle verso processi di aggregazione, il tutto in un territorio che ne ha proprio bisogno visto che il 96 per cento delle aziende è sotto i 9 addetti. Ma è anche uno sforzo che cerca di cucire economia e territorio non lasciando soli gli imprenditori e mobilitando al loro fianco la comunità.
 
Fondazione Comunità Comasca: bando di 150.000 euro a favore dei più giovani
Fondazione Comunità Comasca mette a disposizione degli under 25 del territorio 150.000 euro per sviluppare iniziative di utilità sociale che diano un contributo allo sviluppo delle proprie comunità. Una call “tra pari”, visto che la scelta delle iniziative da sostenere sarà effettuata esclusivamente da un gruppo di giovani, mentre gli adulti si limiteranno a offrire assistenza tecnica e a verificare che tutto si realizzi nel rispetto della normativa vigente.
 
"Se la Legge di Stabilità non cambia andremo avanti"
Andrea Pastore, responsabile Attività istituzionali della Fondazione Comunità Salernitana e Vice Presidente ACLI Salerno, è stato il primo promotore della campagna #menotassepiùerogazioni che chiede al Governo di rivedere le norme della Legge di Stabilità che aumenteranno la tassazione a carico delle fondazioni. Gli abbiamo chiesto di raccontarci come e perché è nata l’iniziativa, come si è evoluta e, soprattutto, quali sono le prospettive di sviluppo dell'iniziativa se non ci saranno modifiche sostanziali alla manovra.
 
Sei milioni e mezzo di persone, ecco l’Italia del volontariato
Sono 6,63 milioni gli italiani che dedicano tempo agli altri. Di questi, 4,14 milioni si impegnano all’interno di associazioni. È questa la fotografia scattata dai Centri per il Volontariato e dalla Fondazione Volontariato è Partecipazione, presentata il 5 dicembre a Roma durante la Giornata internazionale del volontariato, presso la sala stampa della Camera dei Deputati. | Luca Mattiucci, Corriere Sociale, 6 dicembre 2014
 
Guzzetti: stiamo dando vita al seme di un secondo welfare
Nel corso del convegno "Valore, innovazione, integrazione: Social Economy motore di sviluppo” promosso dalla Fondazione Ernst e Young Italia Onlus, il Prei Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti ha sottolineato come il privato e il privato sociale stiano dando vita a esperienze che sono il seme di un secondo welfare. | AdnKronos, 5 dicembre 2014