PRIVATI / Investimenti nel sociale
Al via la quinta edizione di "Welfare, che impresa!"
Sono aperte le candidature per il bando che sostiene progetti a impatto sociale. Sarò possibile candidare la propria organizzazione fino al 20 aprile 2021
26 marzo 2021

Martedì 16 marzo è stata lanciata la quinta edizione di Welfare, che Impresa!, bando di capacity building finalizzato a valorizzare e premiare i migliori progetti di welfare con un alto potenziale di impatto sociale. In questa edizione saranno supportati in particolar modo i progetti di organizzazioni in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale nei seguenti settori: cultura, valorizzazione del patrimonio e del paesaggio, sostenibilità ambientale, economia circolare, smart cities e mobilità, energia, welfare territoriale, servizi di cura e welfare aziendale, agricoltura sociale e rigenerazione e restituzione alla fruizione collettiva di beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata.

La partecipazione è aperta a tutti gli Enti giuridici costituiti da non più di 5 anni o ancora da costituirsi, che dovranno farlo però entro 6 mesi dal giorno in cui verranno comunicati i risultati del bando. Il progetto deve avere come obiettivo primario la generazione di impatto sociale secondo criteri e metriche predeterminate dal bando, favorendo anche l’occupazione. Deve essere promuovibile sul territorio attraverso la creazione di reti, includere l’utilizzo della tecnologia, anche digitale, e consentire l’elaborazione di un piano prospettico di sostenibilità economica

Al primo classificato andrà un premio di 40.000 euro; al secondo, terzo e quarto classificati andranno tre premi da 20.000 euro ciascuno. Oltre a questo, saranno previsti premi speciali e opportunità per i partecipanti. Le candidature possono essere inviate fino al 20 aprile 2021. Welfare, che Impresa! è promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Snam, Fondazione CON IL SUD, Fondazione Peppino Vismara e UBI Banca, con il contributo di AICCON, Fondazione Politecnico di Milano – Tiresia, Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e Impacton e degli incubatori PoliHub, SocialFare, Hubble Acceleration Program, G-Factor; a|cube e Campania NewSteel.


Per leggere il bando completo e candidare i progetti