PRIVATI / Investimenti nel sociale
Viminale: 730 milioni di euro per piano in favore di anziani e minori
10 luglio 2013

Aumento della presa in carico di anziani in assistenza familiare, aumento e qualificazione dell'offerta di servizi residenziali e semiresidenziali, formazione e protocolli innovativi di assistenza per anziani fragili. Aumento di servizi e della loro qualita' in favore dell'infanzia. Questi gli obiettivi del nuovo Piano di azione coesione (Pac) per la cura all'infanzia e agli anziani non autosufficienti messo in campo dal Ministero dell'Interno e che potra' contare su 730 milioni di euro da destinare in quattro regioni d'Italia: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia (l'erogazione durera' tre anni e sara' suddivisa in 400 mln per l'infanzia e 330 mln per gli anziani). Fondi che potranno essere usati e gestiti da Regioni e Comuni e sui quali vigilera' lo stesso Viminale.

Il prefetto Riccio ha chiesto la collaborazione di tutti i protagonisti del Pac: enti locali, associazioni e realta' del Terzo settore.

Un esempio di quanto 'impattera'' il Pac sul territorio e' venuto dallo stesso prefetto Riccio che ha stimato 14 mila bambini in piu' nei nidi delle quattro regioni interessate. ''Resta pero' aperto - ha messo in guardia - il problema della continuita' delle risorse per non creare delle aspettative poi deluse''

 

Viminale: 730 milioni di euro per piano in favore di anziani e minori, Il Mondo, 9 luglio 2013

 

 
NON compilare questo campo