PRIVATI / Investimenti nel sociale
Parte la terza edizione del Premio Angelo Ferro per l'innovazione nell'economia sociale
All'organizzazione che dimostrerà di aver dato un contributo significativo allo sviluppo dell'economia sociale saranno assegnati 20.000 euro. C'è tempo fino all'8 aprile per candidarsi.
28 febbraio 2019

Dal 2017 la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e la Fondazione Emanuela Zancan, con il contributo di Intesa Sanpaolo, assegnano un Premio per l’innovazione nell’economia sociale dedicato al prof. Angelo Ferro, scomparso il 13 marzo 2016. Ferro è stato un importante imprenditore, docente e filantropo padovano, ha ricoperto numerose cariche associative e promosso molte attività di interesse generale in campo sportivo, culturale e assistenziale; è stato tra le altre cose anche un apprezzatissimo Consigliere di Amministrazione di Intesa Sanpaolo e della Cassa di Risparmio del Veneto. Nell’ultimo periodo della sua vita è stato inoltre Presidente dell’OIC – Opera Immacolata Concezione, un’organizzazione di assistenza agli anziani, di cui ha grandemente dilatato la dimensione operativa e soprattutto il significato esemplare, realizzando molteplici attività volte a trasformare l’anziano da problema a risorsa sociale. 

La terza edizione del premio, dell'importo di 20.000 euro, sarà assegnato all’ente che dimostrerà di aver dato un contributo significativo allo sviluppo dell’economia sociale, in qualsiasi campo di attività, introducendo servizi o processi innovativi. I soggetti che intendono concorrere possono compilare l’apposito formulario online entro l’8 aprile 2019. Ciascun soggetto, oltre ai dati identificativi, dovrà fornire una sintetica descrizione dell’attività realizzata, dei risultati economici e sociali ottenuti, sottolineando in particolare i caratteri innovativi introdotti nei processi o nei servizi. Entro martedì 30 aprile la Segreteria del Premio comunicherà ai partecipanti l’esito della prima tornata di valutazioni. Ai soggetti, in numero non superiore a 20, che avranno superato la prima tornata di valutazioni, saranno richieste ulteriori informazioni e documentazioni, in particolare sulle innovazioni dichiarate e sui risultati economici e sociali ottenuti. Tra di essi sarà individuata una rosa di 5 finalisti tra cui sarà scelto il vincitore.

La cerimonia di premiazione si svolgerà nel pomeriggio di mercoledì 26 giugno a Padova, presso il Centro Culturale San Gaetano, con una lectio magistralis della prof.ssa Elena Granaglia.

La prima edizione del premio Angelo Ferro è stata vinta dalla Cooperativa Sociale QUID, realtà del veronese che produce abbigliamento favorendo l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate. La seconda edizione è stata invece assegnata all'Associazione Comunità Progetto Sud Onlus, realtà calabrese che opera con famiglie straniere con bambini piccoli e mette in atto buone pratiche di welfare generativo.


Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Premio, scrivere a premioinnovazione@fondazionezancan.it o telefonare allo 049/663800 (dal lunedì al venerdì dalle ore 14.00 alle ore 17.00)

 


Premio Angelo Ferro per l'innovazione nell'Economia Sociale: ecco i finalisti della seconda edizione

QUID vince il primo Premio Angelo Ferro

L'Italia della Social Innovation passa da Comuni e Regioni

Il piano di Torino per diventare la capitale italiana degli investimenti a impatto sociale

All'Europa serve più welfare (e lavoro)

Fondazione Cariparo: ecco i principali bandi e progetti in arrivo nel 2019