PRIVATI / Investimenti nel sociale
Il #latoD nelle politiche dei territori
Donne e diversità come fattori di innovazione nelle politiche dei territori
17 settembre 2014

Il #latoD nelle politiche dei territori. Laboratori WISTER di co-design per l’Innovazione”. E’ questo il titolo dell’evento organizzato dalla rete Wister, Women for Intelligent and Smart TERritories - rete che promuove politiche dell’innovazione sensibili alle differenze, a partire da quelle di genere - nell’ambito della Smart City Exhibition, che si terrà a Bologna dal 22 al 24 ottobre 2014.

L’incontro è aperto a tutte le donne impegnate nella politica - sia a livello locale che nazionale - e a tutte coloro che hanno proposte e idee sul tema. L’obiettivo è di attivare momenti di collaborazione tra coloro che operano nel settore ma, soprattutto, supportare la politica a definire al meglio interventi e progetti operativi, “partecipando a un esercizio di intelligenza collettiva (e connettiva) per l’innovazione dei territori”. Nelle politiche per il lavoro come per il turismo, per la scuola come per l'ambiente, attivare il #latoD - Donne e Diversità - può generare infatti interventi innovativi ad alto impatto per l'intera cittadinanza.

Articolata in tavoli di co-design, la mattinata si propone di mettere a punto strumenti, idee e prototipi di intervento in risposta alle sfide lanciate da amministratori e amministratrici per co-progettare territori smart.
Quattro le macro tematiche che verranno declinate sui diversi tavoli, nella prospettiva dell’innovazione tecnologica e sociale (dove l’engagement della cittadinanza, a partire da quella femminile, sarà una parola chiave):

  1. Politiche per l'innovazione del territorio (mobilità, urbanistica, ambiente)
  2. Politiche per il welfare (lavoro, sociale, servizi al cittadino)
  3. Politiche per lo sviluppo economico (commercio, attività produttive, turismo)
  4. Politiche per la cultura (formazione, scuola)

Wister - Women for Intelligent and Smart TERritories

Wister-Women for Intelligent and Smart TERritories è una rete di donne nata da una personale mailing list di Flavia Marzano - esperta di comunità virtuali e docente di Tecnologie per l’amministrazione digitale all’Università La Sapienza di Roma - presentata ufficialmente nel maggio 2013 a Forum PA.

Obiettivo della rete Wister è informare, proporre, segnalare notizie ed eventi riferiti alle tematiche di genere, con particolare riguardo alle nuove tecnologie. Come è stato definito nella Carta d’Intenti per l’Innovazione con Stati Generali dell’Innovazione, Wister intende “promuovere politiche dell’innovazione sensibili alle differenze, a partire da quelle di genere; riconoscere ed integrare i bisogni, gli interessi e le competenze delle donne nella ricerca, nei progetti e nei dibattiti sull’innovazione; promuovere iniziative per colmare il digital divide di genere, per il supposto alle start up femminili, per aumentare la presenza di donne nei percorsi di studio e nelle carriere ICT, per una migliore sinergia tra innovazione sociale e innovazione strettamente tecnologica“.
Tra le numerose iniziative ci sono anche i learning meeting, occasioni di formazione gratuita con un taglio specificatamente indirizzato alle donne.

Smart City Exhibition

SMART City Exhibition è una manifestazione nata dalla partnership tra FORUM PA e Bologna Fiere. L’iniziativa si pone come momento centrale nel trend che vede ormai la politica per le smart cities, le città intelligenti, come una priorità europea e nazionale. Le grandi opportunità date dai fondi comunitari e la messa in cantiere dei progetti nazionali sulle smart cities e smart communities rendono infatti sempre più necessari momenti di riflessione e di incontro tra i protagonisti per utilizzare al meglio questa occasione di innovazione, costruendo politiche sostenibili, lungimiranti ed effettivamente utili a rispondere ai crescenti e multiformi bisogni che, in questo momento di crisi, esprimono i cittadini. Per questo la fiera vuole essere un canale di scambio di idee, di condivisione di best practises, ma anche di informazione ai cittadini e all’opinione pubblica sullo stato dell’arte dell’innovazione nelle città, con particolare attenzione all'accountability.

La Smart City Exhibition è rivolta a tutti coloro che possono assumere un ruolo in questo processo di innovazione: dai politici agli amministratori locali, dal mondo della ricerca a quello dell’impresa, dalla cittadinanza organizzata ai singoli cittadini interessati a seguire le politiche per il miglioramento del benessere e della qualità della vita nelle città.

 

 

 


 

Torna all'inizio

 

 
NON compilare questo campo