PRIVATI / Aziende
Cinque consigli utili per promuovere il benessere in azienda
Antonino Borgese, Formiche, 1 marzo 2016
02 marzo 2016

In occasione dell’annuncio della classifica dei migliori ambienti di lavoro, Great Place To Work ha assegnato il premio sul Welfare. L’analisi delle politiche sul benessere ha permesso di osservare come i great place to work guardino a questo tema, che è oggi sull’agenda di molte aziende italiane. Lungi dall’essere un argomento a sé stante, il welfare è un tema chiave della leadership: rappresenta l’attenzione dei manager per i collaboratori e per le loro esigenze.

Oggi è sempre piu’ evidente che le persone che stanno bene fisicamente e psicologicamente lavorano meglio, con un grande beneficio per l’azienda. Una ricerca ha rivelato che il 78% dei dipendenti che che si danno malati non lo sono: lo fanno o per problemi famigliari o per stress. Le organizzazioni che hanno implementato programmi di tele lavoro hanno registrato un 63% di riduzione dell’assenteismo.

Secondo Agostino Santoni, country manager di Cisco Systems, “è importante vivere il mondo professionale includendo le proprie passioni”. Lo sforzo dei manager più sensibili è creare degli ambienti in cui la persona possa vivere la propria professionalità non in conflitto, o a discapito di una vita personale appagante, ma come qualcosa che vi si integra armonicamente. Dalla ricerca di Great Place To Work emergono cinque indicazioni per coltivare il benessere.


Cinque consigli utili per promuovere il benessere in azienda
Antonino Borgese, Formiche, 1 marzo 2016

 

 


Welfare Index PMI: quanto vale il welfare aziendale nelle piccole e medie imprese?

Le aziende vincitrici del Top Employers Italia 2016

Dall'azienda al territorio. Le PMI incontrano il welfare

Il welfare aziendale in Italia: tempo di una riflessione organica

Le prospettive del welfare aziendale in Europa

Stabilità 2016, approvato il maxiemendamento: il welfare aziendale rimane
 
NON compilare questo campo