PRIVATI / Aziende
Brawo Spa, quando il welfare aziendale è frutto del dialogo e del confronto
L’azienda bresciana è stata tra le realtà premiate nel corso degli Edenred Welfare Award che si sono tenuti lo scorso 30 maggio presso la Triennale di Milano
06 giugno 2019

Brawo Spa è una azienda bresciana che si occupa dello stampaggio a caldo e della lavorazione meccanica conto terzi di metalli non ferrosi come ottone ed alluminio. La società, che conta oltre 360 addetti, è da sempre attenta alle necessità e ai bisogni dei suoi collaboratori. Anche per tale ragione lo scorso 30 maggio Brawo è stata tra le aziende premiate agli Edenred Welfare Award, che si sono svolti presso la Triennale di Milano.


Il welfare di Brawo

Il progetto di Brawo si contraddistingue per il contesto aziendale e le motivazioni per la quali è stato istituito il piano di welfare. La società, pur avendo da sempre prestato un’attenzione particolare al benessere dei propri dipendenti e alle iniziative volte a facilitare la conciliazione vita-lavoro, ha scelto di avviare un piano di welfare aziendale in senso stretto solo negli ultimi anni.

Data la storia e lo sviluppo che la società ha avuto, pur essendo nei fatti una società multinazionale, in Brawo si respira ancora oggi un clima tipico delle imprese locali, dove il rapporto tra azienda e collaboratore si configura come una relazione diretta dai toni amichevoli e spesso familiari.

In occasione dell’80esimo compleanno del presidente dell’azienda, Giorgio Gnutti, la proprietà ed il management aziendale hanno voluto dar vita ad un piano di welfare in grado di fornire un contributo reale alla quotidianità e ai bisogni dei collaboratori e delle loro famiglie. Il piano è finanziato attraverso 3 modalità. Una somma iniziale "on-top" è data a tutti i dipendenti in concomitanza dell’ottantesimo compleanno del presidente. In secondo luogo la società ha previsto, tramite il contratto collettivo nazionale, una piccola quota annuale che ogni lavoratore può liberamente spendere in beni e servizi di welfare; infine, attraverso un percorso di confronto con le parti sociali, è stata poi inserita la possibilità di convertire - in tutto o in parte - il premio di risultato in “budget welfare”.


Le prestazioni e i servizi disponibili

Questo budget è spendibile attraverso la piattaforma welfare messa a disposizione dal provider Edenred. Il portale contiene tutte le possibilità previste dalla normativa: la previdenza complementare, la sanità integrativa, la possibilità di accedere a visite specialistiche e esami diagnostici, il rimborso delle spese per l’istruzione dei figli e per l’assistenza dei familiari anziani, gli abbonamenti per il trasporto pubblico, le spese per il tempo libero e i Ticket Compliments, cioè buoni acquisto - dal valore massimo di 258,23 euro - utilizzabili per la spesa, lo shopping o il carburante.

All’introduzione della piattaforma ha fatto seguito anche un articolato piano di comunicazione rivolto alle rappresentanze sindacale e ai dipendenti. Sono state previste sessioni formative, incontri con i referenti delle RSU e giornate di workshop per illustrare a tutti il funzionamento del portale e le potenzialità legate al welfare aziendale. Anche grazie a questo percorso di coinvolgimento diretto dei vari stakeholder aziendali, a marzo 2019 è stato speso oltre il 50% del credito welfare disponibile.


Il premio “People Engagement”

Proprio l’approccio innovativo e rivolto alle esigenze dei suoi collaboratori è valso a Brawo il Premio “People Engagement” agli scorsi Edenred Welfare Award, l’evento promosso dalla nota realtà leader nel settore dei buoni pasto e provider di welfare aziendale. Maggiori informazioni in merito all’evento sono disponibili qui.

La giuria - composta dal nostro ricercatore Valentino Santoni, da Emmanuele Massagli (Adapt e AIWA) e Filippo Di Nardo (Kong News) - ha sottolineato come l’azienda si sia contraddistinta per la capacità di sviluppare un clima aziendale positivo e informale, favorendo il senso d’appartenenza e il coinvolgimento di tutti gli attori aziendali.


 


WelfareRevolution, ecco i piani di welfare aziendale più innovativi secondo Edenred

Un buon piano di welfare parte dalla comunicazione: l'esperienza di Bofrost

Dal welfare aziendale al welfare territoriale: quale ruolo giocano le reti? Se ne parla nel nuovo libro scritto dai nostri ricercatori

Essere genitori: un'occasione di crescita (anche) per il lavoro

Produttività e welfare aziendale: in arrivo un nuovo disegno di legge?

Premi di risultato e welfare aziendale: ecco i dati del MEF per l'anno 2017