Welfare aziendale, le (tante e piccole) imprese che aiutano i dipendenti
Su Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, è stata pubblicata un'inchiesta curata da Paolo Riva sulla diffusione del welfare aziendale nel nostro Paese. A commento dell'analisi segnaliamo un articolo firmato dal nostro Valentino Santoni, che sottolinea la crescente importanza della contrattazione collettiva e territoriale per un corretto sviluppo del fenomeno.
 
Servizi e piattaforme di welfare aziendale: UNI è al lavoro per una nuova prassi sul tema della qualità
Partirà a breve un tavolo per la definizione di una nuova prassi UNI per fornire le linee guida sui requisiti di qualità dei servizi alla persona nel welfare aziendale. Al tavolo, promosso dal Gruppo Cooperativo CGM, parteciperanno anche la direttrice del nostro Laboratorio, Franca Maino, e Emmanuele Massagli, presidente di ADAPT e AIWA. L'obiettivo? Individuare standard per i servizi di welfare che gli operatori del mercato veicolano attraverso le proprie piattaforme.
 
Su Quadrante Futuro si parla di Reti di imprese e del ruolo che possono giocare a sostegno del secondo welfare
Il contratto di rete è uno strumento di cooperazione tra imprenditori pensato dal Legislatore per favorire il rilancio dell’economia italiana attraverso la rivitalizzazione del sistema produttivo imprenditoriale in una situazione di crisi internazionale e di globalizzazione dei mercati. Come spiega Eleonora Maglia su Quadrante futuro, diversi network di imprese hanno fatto ricorso al contratto di rete anche per finalità relative a prestazioni sociali, in un'ottica di secondo welfare.
 
Benefit aziendali, i lavoratori chiedono supporto per asili e gestione degli anziani
Supporto per l'asilo dei piccoli e l'assistenza degli anziani, altro che macchina aziendale o abbonamento alla palestra. Sono questi i temi che premono ai lavoratori in questo periodo di riavvio delle attività dopo le festività natalizie. Secondo un'indagine di Uecoop, su dati Ipsos, ben sei lavoratori su dieci (59%) mettono al primo posto nella classifica dei benefit aziendali preferiti quelli legati alle spese familiari, dall'asilo dei figli all'assistenza degli anziani. | La Repubblica, 9 gennaio 2019
 
A chi fa bene lo smart working? Luci e ombre di una dinamica crescente che sta cambiando il welfare
Lo smart working riesce davvero a soddisfare le esigenze dei datori di lavoro, contenere i costi e rispondere ai bisogni di conciliazione dei lavoratori? Quali possono essere, inoltre, i rischi di questo particolare strumento? Sono alcune delle domande al centro del secondo Quaderno FMV Corporate Family Responsibility della Fondazione Marco Vigorelli, curato dalla direttrice di Percorsi di secondo welfare, Franca Maino.
 
Welfare aziendale: la Legge di Bilancio 2019 segna una battuta d'arresto
La Legge di Bilancio 2019, dopo le importanti novità introdotte dalle tre precedenti manovre economiche, nei fatti segna una battuta d'arresto per quel che riguarda gli interventi a favore del welfare aziendale. La Manovra non prevede infatti misure specifiche in tal senso e si limita a indicare che parte dell risorse che saranno stanziate attraverso il Fondo per le politiche della famiglia saranno destinate a iniziative di conciliazione vita-lavoro e "welfare familiare aziendale".
 
''I territori della sostenibilità'', parte da Torino il Giro d'Italia della CSR e dell'innovazione sociale
Parte il 30 gennaio da Torino, con un incontro sul tema "I territori della sostenibilità", il Giro d'Italia della CSR e dell'innovazione sociale 2019, un viaggio lungo l'Italia alla scoperta di esperienze innovative sulla responsabilità sociale d'impresa. Nel corso degli eventi - che attraverseranno il nostro Paese da Nord a Sud - saranno raccontate esperienze, condivise idee, lanciati progetti, perché la sostenibilità diventi un valore per tutti.
 
ADAPT ha pubblicato una "guida pratica" per fare welfare aziendale
È stato pubblicato "Fare welfare in azienda. Guida pratica per imprese, consulenti, sindacalisti, operatori". Il volume, edito da ADAPT University Press e curato da Emmanuele Massagli, Silvia Spatini e Michele Tiraboschi, intende fornire spunti pratici e operativi con l'ambizione di contribuire alla costruzione di nuove professionalità che possano implementare piani di welfare aziendali coerenti coi bisogni, vecchi e nuovi, di imprese e lavoratori.
 
Il lavoro ideale per i Millennials, tra posto fisso, piani di welfare e meritocrazia
Un lavoro intellettuale, magari in una startup più che in una multinazionale, con ottime prospettive di carriera e buone misure di welfare aziendali. Ecco cosa sognano i Millennials nel mondo del lavoro. A fotografare le loro ambizioni è stata l’indagine 2018 dell’Osservatorio Generazione Z, Millennials, lavoro e welfare aziendale promossa da Edenred e Orienta su un campione di oltre 5.000 ragazzi | Silvia Pagliuca, Corriere della Sera, 22 dicembre 2018
 
Welfare, proposte ad hoc: perché all'azienda conviene di più
WRB-Lab - laboratorio nato dalla collaborazione tra Giovanni Scansani, amministratore unico e co fondatore di Valore Welfare, e Dario Cavenago, ordinario di economia aziendale all’università degli studi Milano Bicocca - ha sviluppato una metodologia allo scopo di misurare la “creazione di valore” economico che deriva all’azienda dall’adozione di programmi di welfare aziendale | Luisa Adani, Corriere della Sera, 18 dicembre 2018
 
La nuova normativa sui voucher avrà conseguenze anche per il mercato del welfare aziendale?
Dal 1° gennaio 2019 entreranno in vigore le nuove disposizioni dettate dalla direttiva UE 2016/1065 che cambieranno, tra le altre cose, le regole dell'IVA su voucher e buoni spesa. Quali saranno quindi le ricadute nel campo dei voucher welfare? Per capirlo abbiamo ripreso una circolare pubblicata qualche tempo fa da AIWA - Associazione Italiana Welfare Aziendale, realtà che racchiude e rappresenta alcuni tra i maggiori provider di welfare aziendale attivi nel nostro Paese.
 
In Siemens Italia lo smart working è per tutti
Siemens è stata tra le prime aziende in Italia ad introdurre lo smart working all'interno della propria organizzazione, con un progetto pilota avviato nel 2011. Dopo 6 anni di sperimentazione e la firma dell'accordo sindacale, il 1° gennaio 2018 il lavoro agile è stato esteso a tutti i collaboratori. A un anno da questo grande passo Federica Fasoli, Head of HR di Siemens Italia, ci ha raccontato il percorso fatto e i traguardi raggiunti.
 
Ecco come può cambiare il welfare aziendale italiano
L'11 dicembre al Centro Studi Americani si è svolto il Welfare Forum 2018 promosso da Unipol. Qui Giulia Bongiorno, Ministro della Funzione Pubblica, Pierluigi Stefanini, Presidente Unipol, Carlo Cimbri, CEO Unipol, e Alberto Brambilla, Presidente del Centro Studi Itinerari previdenziali, si sono confrontati sul futuro del welfare aziendale nel nostro Paese. | Gianluca Zapponini, Formiche, 11 dicembre 2018
 
Conciliare lavoro e paternità: una sinergia vincente per l'individuo e una risorsa per l'azienda
Nelle aziende italiane l'esperienza paterna è generalmente un tabù e il congedo di paternità è uno strumento ancora poco utilizzato. In realtà, la genitorialità agevola lo sviluppo di una serie di competenze trasversali che possono essere utili sia per la sfera privata sia per quella lavorativa. Ad averlo intuito è stato il progetto MAAM - maternity as a master, che ha sviluppato un programma volto a "trasformare" questa fase della vita in un vero e proprio master.
 
Prada, un premio welfare da 1.500 euro per tutti i dipendenti
Prada premia i suoi 4.000 dipendenti con un premio in welfare di 1.500 euro. Il gruppo ha avviato un piano di welfare che vedrà l'assegnazione questo mese del premio una tantum per tutti i dipendenti in Italia. Con il denaro i lavoratori potranno acquistare beni o servizi come spese per asili nido, assistenza medica, centri estivi, trasporti, o occasioni di svago come teatri, musei, palestre e viaggi. I lavoratori potranno poi convertire, su scelta volontaria, in welfare anche i premi di risultato.
 
A ciascuno il suo Smart Working: il lavoro agile che fa bene al business
Lo scorso 28 novembre si è svolta a Roma la IV edizione del seminario dedicato al lavoro agile "A ciascuno il suo Smart Working: il lavoro agile che fa bene al business". L'incontro, promosso da RWA Consulting, ha preso in considerazione le nuove tendenze del mondo del lavoro, concentrandosi in particolare su quelli che possono essere i relativi vantaggi per le organizzazioni.
 
Non smarrire la finalità sociale del welfare aziendale: la sfida di AIWA
AIWA sta per "Associazione Italiana di Welfare Aziendale" ed è il nome che alcuni tra i maggiori operatori attivi nel mercato di welfare aziendale si sono dati nel 2016 quando, a seguito delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità, hanno deciso di organizzarsi per promuovere una cultura consapevole sul tema. In questo approfondimento abbiamo intervistato il Presidente di AIWA, Emmanuele Massagli, il quale ci ha fornito il suo punto di vista su quello che è un mercato nuovo e in forte espansione.
 
Welfare Index PMI: al via le iscrizioni per l'edizione del 2019
Welfare Index PMI è un'iniziativa che ha lo scopo di stimare la qualità e la diffusione del welfare aziendale all'interno delle piccole e medie imprese italiane attraverso la creazione di un indice sintetico. Da novembre 2018 sono aperte le iscrizioni per la partecipazione alla quarta edizione. Le imprese che volessero partecipare potranno farlo gratuitamente, compilando il questionario che si trova nel sito internet del progetto oppure richiedendo un'intervista telefonica.
 
Il Dipartimento per le politiche della famiglia vuole avviare un Tavolo istituzionale sul welfare aziendale
Il Dipartimento per le politiche della famiglia ha avviato una procedura di manifestazione di interesse finalizzata alla costituzione di un Tavolo istituzionale di confronto e dialogo col mondo delle imprese, per la promozione di iniziative di welfare aziendale e di conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di cura della famiglia. Le realtà interessate potranno partecipare seguendo la procedura indicata, entro il 21 dicembre 2018.
 
Lo stretto legame tra welfare aziendale e comunicazione
Qualche settimana fa sono stati presentati a Milano i risultati dell'ultimo studio frutto della collaborazione tra Fondazione Censis e il provider Eudaimon. Lo studio, dal titolo "Buona comunicazione e welfare aziendale equo", si concentra sul grado di conoscenza che i lavoratori hanno del welfare aziendale e su quelli che possono essere gli effetti di un buon piano di comunicazione. Ce ne parla in questo articolo Valentino Santoni.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39