Disegnare modelli di welfare aziendale con il Welfare Model Canvas
Il Welfare Model Canvas, nato da un'idea della società di consulenza FareWelFare, è uno strumento visuale e strategico pensato per facilitare la partecipazione di più persone alla formulazione e realizzazione di un piano di welfare aziendale in stretta relazione con gli obiettivi dell'impresa. Attraverso il suo utilizzo, i suoi ideatori hanno individuato quattro modelli di intervento aziendale. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Il programma Rai ''Officine Italia'' ha realizzato un interessante approfondimento sul welfare aziendale
Lo scorso 18 maggio "Officina Italia", il settimanale del TGR curato da Giorgio Tonelli, ha realizzato un interessante approfondimento sul welfare aziendale. In studio, Rossella Sobrero, Docente presso l'Università degli Studi di Milano, ha delineato i contorni del fenomeno individuando le opportunità per imprese e lavoratori. Molte poi le esperienze di welfare raccontate: tra queste ci sono quella di Jointly, di Eudaimon, di Liomatic, di Baxi e del Gruppo H&B.
 
Welfare Revolution, Edenred premia le aziende con i piani di welfare aziendale più innovativi
Edenred, società leader nel settore dei buoni pasto e provider di welfare aziendale, ha scelto di premiare alcune imprese italiane che si sono contraddistinte per i loro progetti di welfare aziendale e conciliazione vita-lavoro. A questo scopo il prossimo 30 maggio, presso i locali della Triennale di Milano, si terrà "Welfare Revolution", edizione 2019 degli Edenred Awards. Nella giuria del premio ci sarà anche il nostro ricercatore Valentino Santoni.
 
Premi di risultato e welfare aziendale: ecco i dati del MEF per l'anno 2017
Nel mese di aprile il Ministero dell'Economia ha reso pubblici i dati relativi alla tassazione dei redditi dei lavoratori dipendenti per l'anno 2017. Attraverso un'analisi di tali dati Ocsel, l'Osservatorio sulla contrattazione di secondo livello di Cisl, ha estrapolato alcune tendenze relative alla diffusione di alcuni strumenti contrattuali, come i premi di risultato e il welfare aziendale. In questo contributo vi presentiamo alcune delle evidenze più interessanti.
 
Nei contratti di secondo livello focus su premi e welfare
In un recente articolo, il quotidiano di Confindustria Il Sole 24 Ore ha intervistato il professor Arturo Maresca, ordinario di Diritto del lavoro all'Università La Sapienza di Roma e fondatore dell’omonimo studio legale, allo scopo di approfondire un tema di cui il giuslavorista si occupa da molti anni: la contrattazione aziendale. In particolare il contributo si focalizza su quelle che sono le dinamiche fiscali e normative legate ai premi aziendali e al welfare | Cristina Casadei, Il Sole 24 Ore, 13 maggio 2019
 
Nonno Nanni investe nel welfare per i propri collaboratori
Latteria Montello, azienda di prodotti caseari nota soprattutto per il brand Nonno Nanni, ha scelto di investire nel welfare aziendale. Dal 1° aprile, infatti, l'azienda ha introdotto un piano di welfare con l'obiettivo di rafforzare il suo impegno e migliorare la vita lavorativa e privata dei suoi 200 collaboratori. Il progetto prevede l'implementazione di una piattaforma informatica grazie alla quale ogni dipendente potrà utilizzare il proprio credito welfare.
 
Dal welfare aziendale al welfare territoriale: quale ruolo giocano le reti? Se ne parla nel nuovo libro scritto dai nostri ricercatori
Partendo dalle esperienze concrete analizzate nel corso del Laboratorio Wa.Lab promosso da Fondazione CRC, Franca Maino e Federico Razetti hanno identificato i tratti distintivi di alcune reti multi-attore che in questi anni sono nate in diverse aree del Paese intorno al tema del welfare aziendale. Il libro, dal titolo "Fare rete per fare welfare. Dalle aziende ai territori: strumenti, attori, processi" è edito da Giappichelli ed è in libreria dal 3 maggio.
 
Lo smart working? Non è una concessione dell’azienda ma il modo di lavorare del futuro
Una recente indagine di Linkiesta si è focalizzata sul tema dello smart working. Secondo Marco Leonardi, Professore presso l’Università di Milano e curatore dell’inchiesta, tale strumento è ancora poco diffuso in Italia. In particolare, nel nostro Paese tale modalità lavorativa sembra limitata a lavoratori qualificati la cui valutazione è a risultato | Marco Leonardi, Linkiesta, 23 aprile 2019
 
Produttività e welfare aziendale: in arrivo un nuovo disegno di legge?
Recentemente Il Sole 24 Ore ha scritto che i parlamentari della Lega stanno lavorando a una bozza di disegno di legge sui temi della produttività e del welfare aziendale. Il Ddl dovrebbe prevedere una riduzione dell'imposta sostitutiva per i premi di risultato, misure per favorire l'occupazione femminile e la possibilità per i dipendenti di chiedere il rimborso per le spese veterinarie. Ce ne parla Valentino Santoni.
 
Tutto quanto fa welfare, i campioni del Nordest lavorano già nel futuro
In tema di welfare aziendale il Nordest si conferma in prima linea. Qui imprese di dimensioni diverse e operanti in settori molto distanti tra loro sono infatti considerate best practice in vari campi: dalla previdenza integrativa alle polizze assicurative, dalla formazione permanente all’attenzione rivolta alla comunità in cui si opera. E non è un caso che la Regione abbia scelto di lanciare il Welfare Day per informare, sensibilizzare, alzare la soglia d’attenzione su fondi pensione, assistenza sanitaria complementare, contratti integrativi. | Sandro Mangiaterra, Corriere del Veneto, 22 aprile 2019
 
Universal Music Italia, cresce il programma di welfare aziendale
Universal Music Italia, società discografica parte del gruppo Universal Music, nel 2017 ha attivato un piano di welfare aziendale per i suoi collaboratori. Dall'inizio di quest'anno il programma è stato ampliato e ha preso il nome di "Universal Welfare". Ad oggi, i dipendenti di Universal Music hanno accesso a servizi e prestazioni riguardanti quattro aree principali: famiglia e infanzia, salute e benessere, tempo libero e attività di consulenza.
 
L'assistente sociale in azienda
Anche le imprese, talvolta, si dotano di assistenti sociali. Perché? Responsabilità sociale verso i propri dipendenti? Certo, ma anche consapevolezza che prendere in carico i problemi dei propri dipendenti migliora il clima aziendale, rende l'impresa più produttiva e aumenta la qualità del lavoro. In questo contributo, pubblicato all'interno del numero 1/2019 del periodico Welfare Oggi, si analizza proprio questo particolare fenomeno che, seppur non molto diffuso, sta divenendo sempre più significativo.
 
Enel e volontariato: coinvolti 700 dipendenti
Dal 1° aprile è partita la collaborazione tra Enel e quattro associazioni non profit italiane - Legambiente, Marevivo, il Movimento italiano genitori (Moige) e l’associazione Quartieri Tranquilli - per il coinvolgimento di oltre 700 dipendenti in un programma di volontariato d'impresa | Paolo Biondi, Vita, 29 marzo 2019
 
Welfare 4.0, un volume sul ruolo del welfare aziendale per la comunità
"Welfare 4.0. Competere responsabilmente" è un volume di recente pubblicazione che si propone di analizzare e approfondire il fenomeno del welfare aziendale in un'ottica di Responsabilità Sociale d'Impresa. In questo approfondimento vi raccontiamo quelle che sono le principali tematiche toccate dal volume, edito da FrancoAngeli e scritto da Stefania Fornasier, Giulia Lucchini, Fabio Streliotto e Giampietro Vecchiato.
 
Welfare aziendale: UNI dà il via alla consultazione pubblica per la nuova prassi sulla qualità dei servizi
UNI - Ente Italiano di Normazione è al lavoro per la realizzazione di una prassi di riferimento che fornirà le linee guida in merito ai requisiti di qualità dei servizi alla persona nel welfare aziendale. Dallo scorso 1° aprile, il tavolo di lavoro ha approvato l'avvio della consultazione pubblica del progetto: ciò comporta che tutti coloro che vogliono fornire il proprio contributo potranno consultare il documento e proporre modifiche.
 
Welfare Index PMI 2019: cresce il welfare nelle piccole e medie imprese italiane
Martedì 26 marzo a Roma è stato presentato il Rapporto 2019 di Welfare Index PMI, progetto promosso da Generali Italia con la partecipazione delle maggiori confederazioni italiane, che come ogni anno ha analizzato il livello di welfare nelle piccole e medie imprese del nostro Paese. Secondo il report, negli ultimi tre anni sono aumentate considerevolmente le aziende che hanno adottato piani di welfare.
 
Secondo Rapporto "Welfare for People": il welfare aziendale è fondamentale per accompagnare le trasformazioni del mondo del lavoro
Il 26 marzo a Milano è stata presentata la seconda edizione del rapporto sul welfare occupazionale e aziendale in Italia promosso dalla Scuola di alta formazione ADAPT e dall'Osservatorio UBI Welfare di UBI Banca. L'analisi è frutto del lavoro avviato lo scorso anno per inquadrare la diffusione del fenomeno alla luce delle trasformazioni economiche, tecnologiche e demografiche in atto nel Paese.
 
Welfare, la palestra non basta più: quando l'azienda ''vuol bene'' ai dipendenti
Il quotidiano La Repubblica - attraverso la sua piattaforma online - ha dedicato un interessante articolo al tema del welfare aziendale. Nel contributo si sottolinea come all'interno di questo mondo si stiano sempre più facendo spazio interventi per l'armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro, come il maggiordomo aziendale o la previsione di congedi familiari e parentali extra | Luisa Grion, La Repubblica, 21 marzo 2019
 
WelfareBit, il mercato dei provider di welfare aziendale si amplia
WelfareBit è un provider di welfare aziendale che, come gli altri operatori attivi sul mercato di cui vi abbiamo spesso parlato, si occupa di sostenere le imprese nelle varie fasi di implementazione di interventi o piani di welfare, offrendo un portale digitale predisposto nella gestione on demand dei servizi. Grazie alla partnership con la società informatica Namirial Spa, l'operatore ha recentemente "riscritto" la sua piattaforma adoperando la tecnologia blockchain.
 
Selezione di materiali del convegno "Lavoro e lavoratori/trici smart" di Fondazione Marco Vigorelli
Lo smart working è una risorsa per il management? Serve davvero ai lavoratori e alle lavoratrici? Che impatto ha sulle relazioni, in azienda e in famiglia? Sono alcune delle domande alle quali hanno risposto i protagonisti della tavola rotonda "Lavoro e lavoratori/trici “smart”. Ricerca accademica ed evidenze aziendali" organizzata dalla Fondazione Marco Vigorelli, in collaborazione con Percorsi di secondo welfare, che si è tenuta all'Università degli Studi di Milano il 19 febbraio scorso.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39