Coronavirus, in un'azienda di elettronica del padovano genitori al lavoro con i figli
La chiusura delle scuole e tutti i limiti imposti dell'emergenza sanitaria sta generando degli effetti drammatici per quanto riguarda la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Date le scarse possibilità presenti ora, alcuni imprenditori si stanno muovendo autonomamente per predisporre dei servizi integrativi per i loro dipendenti | Il Gazzettino, 22 Maggio 2020
 
Quali sono gli strumenti per valutare e certificare il benessere in azienda?
Quali sono gli strumenti che un'azienda può utilizzare per valutare e certificare le sue politiche per il benessere aziendale? Nel corso degli ultimi anni sono nate norme, standard di qualità, sistemi di gestione e riconoscimenti legati ai temi della conciliazione vita-lavoro, del welfare aziendale, della responsabilità sociale d’impresa e altro ancora. In questo articolo vi proponiamo una sintesi di quelli più comuni e utilizzati.
 
Enel, Amazon, Fastweb: qui lo smart working va oltre l'emergenza
Smart working oltre l'emergenza Covid-19. In questo articolo di Rita Querzè uscito per il Corriere della Sera si sottolinea come vi siano alcune aziende che danno ai loro lavoratori la possibilità di lavorare dalla propria abitazione anche oltre il periodo di emergenza, che a oggi scade il 31 luglio. Tra queste ci sono colossi come Enel, Amazon e Fastweb | Rita Querzè, Corriere della Sera, 19 maggio 2020
 
Fase 2, riparte anche il welfare aziendale. FederlegnoArredo sceglie Easy Welfare Edenred per offrire servizi alle sue associate
FederlegnoArredo, associazione che riunisce circa 20.000 aziende del settore del mobile e dell'arredo, ha stretto un accordo con Easy Welfare Edenred per fornire soluzioni di welfare aziendale alle imprese associate. L'iniziativa prende il via proprio nel pieno della crisi del Coronavirus, in un momento in cui prestazioni e interventi sociali promossi dalle imprese potrebbero rivelarsi molto importanti per i lavoratori.
 
Massagli: interventi sul welfare aziendale utili per affrontare gli effetti del Coronavirus
Nell'ex "decreto aprile", che dovrebbe definire le risorse per affrontare l'emergenza Coronavirus, secondo il presidente di Aiwa Emmanuele Massagli non si parlerà di welfare aziendale. Eppure azioni su questo fronte da parte del Governo potrebbero essere importanti per la ripartenza. | Marco Barbieri, Il Messaggero, 6 maggio
 
Chief of Happiness: la felicità entra negli organigrammi aziendali
Le aziende che considerano la felicità dei loro dipendenti come una priorità strategica hanno una maggiore produttività e un miglior rendimento economico. Inoltre, molte organizzazioni hanno capito che i soldi e la carriera non bastano più per assicurare coinvolgimento e motivazione da parte di chi vi lavora. Anche per queste ragioni, negli ultimi anni è nata una nuova figura professionale: il Chief Happiness Officer.
 
Nuove strategie per ''creare'' un budget per il welfare aziendale
Come spesso sottolineiamo, nel corso degli ultimi anni il mercato del welfare aziendale si è arricchito di nuovi attori di diversa natura. Tra questi c’è ComeBack Welfare, start-up nata lo scorso gennaio dopo due anni di progettazione e lavoro. ComeBack non è un vero e proprio provider ma un operatore che propone un metodo per certi versi innovativo per "creare" un budget da investire nella creazione di un piano di welfare aziendale.
 
Il ruolo sociale delle imprese nei momenti difficili: il welfare aziendale ai tempi del Coronavirus
Nell'attuale condizione di emergenza parlare di welfare aziendale non è facile. Il mondo del lavoro e della contrattazione si sta (giustamente) concentrando soprattutto su altre tematiche. Ci sono però alcune imprese che hanno fatto uno sforzo per introdurre piani e prestazioni di welfare volti a mitigare gli effetti della pandemia. In questo articolo vi parliamo di alcune di queste esperienze.
 
Luxottica integra la Cassa Integrazione al 100% e riduce lo stipendio dei manager
Grazie ad un accordo aziendale, Luxottica farà pervenire un contributo mensile di 500 euro ai dipendenti che continueranno a lavorare in questo periodo e integrerà la Cassa Integrazione a chi non potrà. Inoltre, l'intesa introduce la possibilità per il management aziendale di decurtarsi (su base volontaria) lo stipendio fino al termine dell'emergenza | Maria Silvia Sacchi, Corriere della Sera, 2 aprile 2020
 
Coronavirus, azienda napoletana integrerà la Cassa Integrazione per i dipendenti
Allo scopo di dare un sostegno ai suoi lavoratori che non possono lavorare, l'azienda napoletana specializzata in servizi di ingegneria NetCom Group ha scelto di integrare con un proprio contributo economico quello già riconosciuto della Cassa Integrazione. In questo modo i suoi dipendenti continueranno a percepire la normale retribuzione | Il Mattino, 1 aprile 2020
 
Ferrero pagherà il 50% delle ferie a chi rimane a casa, e darà premi economici a chi va a lavorare
Grazie ad un nuovo accordo aziendale firmato con le rappresentanze sindacali, Ferrero ha previsto misure urgenti per sostenere i suoi lavoratori in questo periodo di emergenza. In particolare, l'accordo prevede permessi retribuiti per i lavoratori che rimarranno a casa per via delle misure di sicurezza adottate e premi da 250 a 750 euro per coloro che continueranno a lavorare | Gazzetta d'Alba, 31 marzo 2020
 
Coronavirus, Giovanni Rana aumenta gli stipendi: piano straordinario da 2 milioni di euro
Come si legge in un interessante articolo de La Repubblica, il pastificio veronese Giovanni Rana ha scelto di realizzare un importante investimento per fornire un sostegno agli oltre 700 dipendenti. Il piano straordinario dell'azienda prevede un piano straordinario dal valore di oltre 2 milioni di euro per aumenti salariali | La Repubblica, 23 marzo 2020
 
Per favore, non chiamatelo smart working
Tra le tante prove di stress a cui l'Italia è sottoposta in questi giorni ve n'è una che fornirà materia di riflessione a tutti gli studiosi di organizzazioni e a qualche ingegnere informatico. Riguarda i lavoratori che in due settimane hanno dato vita al più rapido esperimento di smart working del mondo occidentale. Francesco Gaeta ci offre alcune osservazioni "in diretta", di cui dovremo fare tesoro.
 
Balvano, il paese dei Nutella Biscuits dove si è tornati a fare figli
L'Economia del Corriere della Sera racconta come, grazie al lavoro creato dal locale stabilimento della Ferrero, sia tornato a salire il tasso di natalità. Una ulteriore conferma di come l'occupazione sia la strada maestra su cui investire per invertire il trend demografico. | Michelangelo Borrillo, L'Economia, 4 marzo 2020
 
Istat, il 53% delle imprese ha adottato almeno una misura per il sostegno della genitorialità e della conciliazione vita-lavoro
Secondo il Censimento permanente delle imprese di ’Istat, nel 2019 oltre la metà delle aziende italiane con più di tre dipendenti ha adottato almeno una misura per il sostegno della genitorialità e della conciliazione vita-lavoro. Tra le politiche più diffuse ci sono la flessibilità oraria e la previsione di permessi familiari e parentali extra rispetto a quelli previsti dalla legge. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
La green economy cresce, ecco perché la sostenibilità funziona
Le aziende italiane rinnovate in base a criteri di sostenibilità sono oggi al primo posto in Europa in numerosi settori, secondo il Rapporto GreenItaly, promosso dalla Fondazione Symbola e Unioncamere. E l'attenzione alla sostenibilità e un approccio «etico» nelle imprese saranno anche sono al centro della Green Week in programma a Trento e Rovereto dal 25 febbraio al primo marzo. | Paolo Foschini, Buone Notizie, 17 febbraio 2020
 
Edenred, al via la nuova edizione del ''Welfare Forum''
Prende il via la dodicesima edizione del "Welfare Forum", una serie di eventi promossa dalla società Edenred che da anni riunisce CEO, direttori e manager del settore Risorse Umane allo scopo di promuovere il confronto sulle politiche di welfare aziendale e di conciliazione vita-lavoro. Il roadshow si svilupperà in sei tappe che toccheranno Milano, Bologna, Roma, Padova, Napoli e Firenze. Il primo appuntamento sarà a Milano il prossimo 5 marzo.
 
Il valore dell’esperienza e la tecnologia al centro del welfare aziendale. Così si innova Well-Work
Il mercato del welfare aziendale si sta trasformando rapidamente, portando gli operatori che vi operano a dover affrontare sfide che richiedono una continua capacità di innovarsi, anche tecnologicamente. Un caso emblematico è quello di Well-Work, società che nell'ultimo anno ha scelto di investire in intelligenza artificiale e in deep learning. Ne abbiamo parlato con il suo CEO, Marco Milanesio.
 
I provider di welfare aziendale: intermediari e facilitatori sempre più importanti per i territori
Quanto è cresciuto negli ultimi anni il mercato legato ai beni e ai servizi per i dipendenti delle imprese? Chi sono e cosa fanno i provider di welfare aziendale? Quali possono essere le ricadute per il territorio e l'economia locale? Quali i rischi e le criticità? Abbiamo riflettuto di questi temi in un'inchiesta pubblicata lo scorso 4 febbraio su Corriere Buone Notizie. Qui trovate l'articolo di contesto di Paolo Riva.
 
Welfare aziendale: la necessità di garantire la finalità sociale
Il welfare aziendale è un fenomeno in forte crescita. Sono infatti sempre di più le imprese che adottano misure e servizi per i propri collaboratori e le loro famiglie. Proprio per questo è sempre più importante concentrarsi su quello che può essere l'impatto sociale delle politiche di welfare di natura occupazionale. Ne parla Federico Razetti a commento della nostra inchiesta pubblicata su Corriere Buone Notizie.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41