PRIVATI / Aziende
Dal Dipartimento per la Famiglia 74 milioni di euro per progetti di welfare aziendale e conciliazione
Il bando ''#Conciliamo'' è rivolto a imprese, società cooperative e soggetti collettivi con almeno 50 dipendenti a tempo indeterminato. La scadenza è fissata per il 15 ottobre.
28 agosto 2019

Il Dipartimento per le politiche della famiglia ha lanciato il bando "#Conciliamo", che stanzia 74 milioni di euro a sostegno di progetti di welfare aziendale destinati in via prioritaria all'armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro. L'iniziativa è rivolta alle imprese, alle società cooperative e altri soggetti collettivi con almeno 50 lavoratori a tempo indeterminato.

Come è possibile leggere dal sito del Dipartimento, il bando ha come obiettivi principali il rilancio demografico, l'incremento dell'occupazione femminile, il riequilibrio dei carichi di lavoro fra uomini e donne, il sostegno alle famiglie con disabilità, la tutela della salute e il contrasto all'abbandono degli anziani. A questo scopo, il bando (disponibile e consultabile qui) definisce a titolo esemplificativo alcune delle azioni che le imprese e le altre organizzazioni possono attivare nelle loro progettualità. Tra queste vi sono: misure per la flessibilità oraria e organizzativa (come telelavoro, smart working, congedi e permessi extra, banca del tempo, part-time, ecc.), interventi per la promozione e il sostegno della maternità (contributi economici, attività per favorire il reinserimento delle neo-mamme e dei neo-papà, specifiche attività di formazione, ecc.), servizi di varia natura (destinati alla famiglia, alla tutela della salute, ai caregiver, alla mobilità, ecc.). La scadenza per presentare il progetto è fissata per il 15 ottobre 2019.

Come vi avevamo anticipato lo scorso dicembre, durante la stesura e l'approvazione della Legge di Bilancio 2019 (vuoi saperne di più?) l'Esecutivo Lega-M5S aveva dato ampio risalto al proprio impegno verso le famiglie, ma non era chiaro in che modo avrebbe concretizzato le proprie azioni in questo campo. Nella Legge di Bilancio si affermava infatti che il Dipartimento per le politiche della famiglia avrebbe finanziato - tra le altre cose - anche "iniziative di conciliazione del tempo di vita e di lavoro, nonché di promozione del welfare familiare aziendale". A quasi otto mesi di distanza il primo provvedimento in questo campo sembra aver finalmente visto la luce. 


Per consultare il bando #Conciliamo e presentare la candidatura 

 


Welfare aziendale: la Legge di Bilancio 2019 segna una battuta d'arresto

Il welfare aziendale è presente nel 53% dei contratti che prevedono Premi di Risultato, dice il Ministero

Cgil e Fondazione Di Vittorio: il welfare è sempre più presente nei contratti aziendali

Il welfare aziendale costa davvero 800 milioni allo Stato?

Asilo nido aziendale: una possibilità anche per le piccole imprese?

Quanto contano genere e età nella scelta dei servizi di welfare aziendale?