PRIVATI / Assicurazioni
Nel 2020 torna nelle scuole italiane il "Gran Premio di Matematica Applicata"
L’iniziativa, giunta alla sua XIX edizione, coinvolge ogni anno migliaia di studenti, pronti a battersi a suon di logica e numeri per rivelare il proprio talento nella matematica applicata alla vita reale.
03 dicembre 2019

Torna nelle scuole superiori italiane il Gran Premio di Matematica Applicata, concorso educativo promosso dal Forum ANIA-Consumatori in collaborazione con la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Attuari. Una gara molto attesa che coinvolge ogni anno migliaia di studenti, pronti a battersi a suon di logica e numeri per rivelare il proprio talento nella matematica applicata alla vita reale.

L’iniziativa, giunta alla sua XIX edizione, è stata presentata il 24 ottobre nel corso di un workshop dedicato all’educazione assicurativa, che si è tenuto presso la sede milanese dell’Ateneo nell’ambito delle iniziative del “Mese dell’Educazione Finanziaria 2019”.

Durante i lavori sono state sottolineate le valenze educative di questa competizione, che ha l’obiettivo di valorizzare le competenze logico-matematiche dei ragazzi, sensibilizzandoli sui risvolti concreti di una disciplina fondamentale per la loro formazione. Tali conoscenze sono importanti perché costituiscono una base solida per affrontare efficacemente situazioni complesse e prendere in futuro delle decisioni delicate in ambito finanziario.

Va sottolineato che l’interesse per il Gran Premio di Matematica Applicata è in costante crescita: nel 2019 ha infatti registrato numeri record sia per scuole che per studenti iscritti, con oltre 10.000 ragazzi (+12% rispetto all’anno precedente) provenienti da 150 istituti superiori di tutta Italia. E anche per la nuova edizione del concorso, ci si attende una grande partecipazione.

I giovani concorrenti dovranno risolvere quiz originali di difficoltà progressiva che richiedono allenamento al ragionamento logico e buone capacità intuitive. La prima prova si terrà il 16 gennaio prossimo presso l’istituto di appartenenza dei ragazzi. La finale del concorso, a cui accederanno solamente i migliori studenti di ogni scuola, si svolgerà invece il 21 febbraio presso le sedi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e di Roma, determinando la classifica finale.

L’iniziativa si chiuderà poi il 21 marzo 2020 con un evento presso la sede milanese dell’Università Cattolica, in cui saranno premiati i vincitori insieme ai rispettivi docenti e a cui parteciperanno autorevoli rappresentanti del mondo accademico e assicurativo. Nel corso di questa giornata non mancheranno le emozioni: ci saranno momenti ludici e anche di orientamento, in cui verranno illustrati agli studenti i corsi di studio e le opportunità professionali nel mondo economico, finanziario e assicurativo.


Questo articolo, riprodotto previo consenso dell'autore, ripropone i contenuti della newsletter del programma di educazione assicurativa "Io & i rischi" N. 11/2019.

 


Educazione finanziaria e secondo welfare: alla ricerca di un nesso

Io&irischi: per le scuole medie un nuovo spettacolo multimediale sui temi chiave dell'assicurazione

Mese dell'Educazione Finanziaria: ecco perché è importante continuare a parlare di questi temi