PRIVATI /
A Monza il primo supermercato Autism Friendly d'Italia
Antonietta Nembri, Vita Non Profit, 8 settembre 2020

Il nuovo supermercato Coop di via Marsala a Monza, che ha aperto i battenti giovedì 10 settembre, è il primo in Italia nel campo della grande distribuzione a essere “Autism Friendly”

Tutti i dipendenti del nuovo superstore hanno seguito un corso tenuto da psicologi e psicoterapeuti esperti di autismo: l’obiettivo della formazione è stato quello di fornire gli strumenti per riconoscere le caratteristiche della condizione e per favorire la comunicazione e la permanenza delle persone con disturbi dello spettro autistico nel negozio. In collaborazione con l’associazione PizzAut, il progetto si è quindi concentrato anche sulla creazione di ambienti più adatti alle persone autistiche e far crescere le opportunità di inclusione negli spazi della quotidianità, migliorando la qualità della loro vita e di quella dei famigliari. Accorgimenti semplici, come per sempio l’eliminazione del “bip” alla cassa.

Come racconta Vita Non Profit, in questo senso ci si è occupati anche della comunicazione visiva all’interno del punto vendita. Nelle corsie e lungo il perimetro del punto vendita è stata apposta la segnaletica che identifica i prodotti presenti sugli scaffali. I pittogrammi sono stati realizzati con i criteri della Comunicazione Aumentativa Alternativa (Caa), sottoposti a neuropsicomotricisti esperti in autismo e fatti visionare, nella loro funzionalità, a persone autistiche allo scopo di offrire loro la possibilità di comunicare tramite canali che si affiancano a quello verbale.


A Monza il primo supermercato Autism Friendly d'Italia
Antonietta Nembri, Vita Non Profit, 8 settembre 2020