WelfareBit, il mercato dei provider di welfare aziendale si amplia
WelfareBit è un provider di welfare aziendale che, come gli altri operatori attivi sul mercato di cui vi abbiamo spesso parlato, si occupa di sostenere le imprese nelle varie fasi di implementazione di interventi o piani di welfare, offrendo un portale digitale predisposto nella gestione on demand dei servizi. Grazie alla partnership con la società informatica Namirial Spa, l'operatore ha recentemente "riscritto" la sua piattaforma adoperando la tecnologia blockchain.
 
Il Gruppo Assimoco ha vinto due prestigiosi riconoscimenti nell'ambito dei Financial Innovation Italian Award
Il Gruppo Assimoco ha vinto due prestigiosi riconoscimenti nell'ambito dei Financial Innovation Italian Award per l'innovazione. Le due soluzioni premiate sono MammaMia, che ha ottenuto il primo posto nella categoria "Nuovi servizi retail", e SogniSicuri che si è aggiudicato il secondo posto nella categoria "Prodotti assicurativi vita". Entrambi i servizi sono rivolti al sostegno della famiglia e alla conciliazione vita-lavoro.
 
Selezione di materiali del convegno "Lavoro e lavoratori/trici smart" di Fondazione Marco Vigorelli
Lo smart working è una risorsa per il management? Serve davvero ai lavoratori e alle lavoratrici? Che impatto ha sulle relazioni, in azienda e in famiglia? Sono alcune delle domande alle quali hanno risposto i protagonisti della tavola rotonda "Lavoro e lavoratori/trici “smart”. Ricerca accademica ed evidenze aziendali" organizzata dalla Fondazione Marco Vigorelli, in collaborazione con Percorsi di secondo welfare, che si è tenuta all'Università degli Studi di Milano il 19 febbraio scorso.
 
Un interessante podcast di Radio24 sul welfare in azienda
Imprese e lavoratori insieme per migliorare il benessere dei dipendenti e insieme la produttività, per un mondo del lavoro e sopratutto un welfare che cambia. Imprese alla ricerca di una ripresa dopo la crisi, dipendenti alle prese con nuove paure e nuove incognite hanno visto crescere negli ultimi tre anni il welfare aziendale. Sono questi i temi toccati dalla trasmissione "Reportage" di Radio24, che lo scorso 16 marzo ha dedicato un approfondimento proprio al tema e alle opportunità del welfare in azienda.
 
Callipo, welfare aziendale e prestiti agevolati per migliorare la vita dei dipendenti
Dopo la sottoscrizione del nuovo accordo integrativo che prevede l'erogazione del premio di produttività di 800 euro per ogni lavoratore, la Giacinto Callipo Conserve alimentari Spa - noto gruppo italiano che si occupa principalmente della produzione di tonno e di altre conserve ittiche - e le rappresentanze sindacali hanno sottoscritto un nuovo protocollo che consentirà a tutti i collaboratori di poter usufruire di prestiti a tasso agevolato per fare fronte alle esigenze di qualsiasi natura.
 
Il welfare familiare è un settore trainante: nel 2018 gli italiani hanno speso oltre 143 miliardi di euro per prestazioni sociali
Quanto spendono gli italiani per le prestazioni sociali? Qual è il valore del "settore" del welfare nel nostro Paese? Il Rapporto sul Bilancio di welfare delle famiglie italiane curato da Mbs Consulting ha cercato di rispondere a queste domande. Secondo lo studio, nel 2018 la spesa privata per interventi sociali riguardanti la salute, l'assistenza agli anziani, l'istruzione, la cura dei figli e la previdenza è stata pari a 143 miliardi di euro.
 
Oltre 500 studenti alla finalissima del "Gran Premio di Matematica Applicata"
Più di 500 studenti delle scuole superiori hanno affollato venerdì 22 febbraio le aule dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e di Roma per sfidarsi a colpi di quiz nella finalissima del concorso educativo Gran Premio di Matematica Applicata, giunto alla sua XVIII edizione. L'iniziativa, realizzata dal Forum ANIA-Consumatori, è una competizione rivolta agli studenti degli ultimi due anni delle superiori che ha l’obiettivo di valorizzare le competenze logico-matematiche dei ragazzi.
 
Come intermediare la domanda e l'offerta di servizi sanitari nei piani di welfare aziendale?
La diffusione del welfare aziendale consente a milioni di lavoratori di richiedere in maniera immediata e diretta prestazioni sanitarie nel momento in cui si presenta un bisogno, andando oltre il classico modello dei Fondi Integrativi. Per agevolare questa dinamica negli ultimi anni sono nati alcuni operatori specializzati nell'intermediazione tra domanda e offerta. Questi operatori mettono in contatto i fornitori dei servizi con i beneficiari dei piani di welfare; è il caso di Assirete.
 
Il welfare aziendale nelle Residenze Sanitarie Assistenziali: l'esperienza di ASCA
Anche grazie ad alcuni interventi sul fronte della contrattazione collettiva, il mondo delle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) e, più in generale, delle strutture dedicate alla cura degli anziani si sta aprendo al welfare aziendale. In questo approfondimento vi riportiamo l'esperienza di ASCA - Azienda Speciale Consortile Agordina, grazie al dialogo con Maria Chiara Santin, Amministratore Unico della società veneta.
 
Wellness e imprese 2.0, così rinasce il sito Whirlpool di Comerio
Whirlpoll ha recentemente presentato il progetto "Comerio New Life". Si tratta di un piano di riqualificazione dell'area che ospitava il vecchio quartier generale della società, in Provincia di Varese. Il progetto - nel quale sono coinvolgi anche gli Enti pubblici locali - prevede tra le altre cose la realizzazione di strutture residenziali per anziani, allo scopo di promuovere la nascita di una Ageing Community | AdnKronos, 27 febbraio 2019
 
Il Welfare Manager che aiuta i metalmeccanici di Forlì
Filippo Bucci, 31 anni, è uno dei pochi welfare manager italiani. Lavora con i metalmeccanici di Forlì e la sua attività quotidiana è uno dei rari esempi di accompagnamento al welfare aziendale "oltre lo standard". Bucci ha infatti seguito il corso di formazione organizzato dal Gruppo Cooperativo Cgm, di cui ci siamo spesso occupati | Diana Cavalcoli, Corriere della Sera, 27 febbraio 2019
 
In Veneto crescono le imprese che puntano sull'impatto sociale
Se un'impresa genera un impatto sociale positivo sulla propria comunità di riferimento sarà anche più forte e competitiva. È da questo l'assunto che sono partite 30 aziende venete che hanno scelto di aderire a BumoBee, progetto promosso da Fondazione Università Ca' Foscari Venezia, con il sostegno dalla Regione del Veneto, e volto ad aiutare le imprese a certificarsi come B Corp o a diventare Società Benefit.
 
Parte la terza edizione del Premio Angelo Ferro per l'innovazione nell'economia sociale
Sono aperte le candidature alla terza edizione del Premio per l’innovazione nell'economia sociale dedicato ad Angelo Ferro, imprenditore, docente e filantropo padovano scomparso nel 2016. Il premio, dell'importo di 20.000 euro, sarà assegnato all’ente che dimostrerà di aver dato un contributo significativo allo sviluppo dell'economia sociale, in qualsiasi campo di attività, introducendo servizi o processi innovativi. C'è tempo fino all'8 aprile per candidarsi.
 
Non solo piattaforma: come funziona il welfare aziendale di InfoCamere
InfoCamere, la società consortile delle Camere di Commercio italiane per l'innovazione digitale, dal 2017 ha deciso di strutturare un articolato piano di welfare aziendale che prevede una combinazione tra più fonti: il contratto collettivo, quello di secondo livello e la conversione del premio di risultato. Ve ne parliamo in questo approfondimento grazie all'intervista con Alessandro Lacquaniti, direttore dell'area Risorse umane di Infocamere.
 
Unipol assicura il welfare dei dipendenti. Un aiuto per figli e genitori anziani
Unipol, il gruppo assicurativo e finanziario italiano con sede a Bologna, investe da oltre 10 anni nel welfare aziendale. Grazie alla contrattazione di secondo livello, il gruppo ha implementato un complesso sistema di misure e strumenti a sostegno dei circa 14.000 dipendenti. Queste prestazioni coprono le aree sociali più rilevanti: la genitorialità, il volontariato, la maternità, la cura degli anziani e dei familiari non autosufficienti, fino alle incombenze quotidiane e il tempo libero | Quotidiano.net, 18 febbraio 2019
 
GettyWell: la piattaforma di welfare aziendale dedicata esclusivamente ai servizi per la famiglia
Gli interventi di welfare aziendale che riguardano il sostegno e la cura della famiglia sono ancora marginali nelle scelte dei lavoratori ma le richieste di questo genere di servizi sono in aumento. Così anche gli operatori del settore si stanno muovendo per proporre nuove offerte in tale direzione. È il caso di WellWork che ha dato vita a GettyWell, piattaforma che mette a disposizione esclusivamente prestazioni di natura sociale.
 
Grom ha aggiornato il proprio programma di welfare aziendale
Grom, la nota catena di gelaterie nata a Torino, ha deciso di rafforzare i suoi investimenti nel campo del welfare aziendale attraverso il programma ''iGrommies''. Con il nuovo accordo integrativo aziendale la società ha introdotto una piattaforma welfare e un insieme di servizi che non interessano solo i suoi 300 dipendenti, ma anche gli oltre 200 collaboratori stagionali dislocati nei vari punti vendita sul territorio nazionale.
 
Il piano di Torino per diventare la capitale italiana degli investimenti a impatto sociale
Torino si è posta un obiettivo ambizioso: essere la capitale italiana degli investimenti a impatto sociale e diventare uno dei posti più attrattivi al mondo per l'impact investing. Come? Puntando su Torino Social Impact, una piattaforma aperta che vuol far crescere cooperative, startup e imprese a vocazione sociale, attraendo nuovi capitali specializzati nella finanza sociale. Lorenzo Bandera ci racconta il Master Plan di TSI.
 
Perché è necessaria l'analisi dei bisogni dei lavoratori per costruire un piano di welfare aziendale che funzioni
Secondo una ricerca condotta da ISSIM e AstraRicerche, esisterebbe un mismatch molto forte tra servizi di welfare aziendale messi a disposizione dalle imprese e i reali bisogni sociali dei dipendenti. I risultati della survey, che ha coinvolto un campione di 800 lavoratori, evidenziano come l'analisi dei bisogni e l'ascolto siano quindi essenziali. Ce ne parla Valentino Santoni in questo approfondimento.
 
Soldi, formazione, orari: ecco cosa lega (o fa scappare) gli italiani al posto di lavoro
Secondo il rapporto sulla Salary Satisfaction dell'Osservatorio JobPricing secondo i lavoratori la remunerazione è al primo posto tra le dinamiche che più incidono nella scelta del lavoro e dell'azienda. Seguono poi altre leve su cui le imprese possono contare per fidelizzare o attrarre i talenti migliori: la seconda e la terza voce risultano infatti essere la "formazione" e la "possibilità di sviluppare la carriera" | Raffaele Ricciardi, Repubblica, 10 febbraio 2018