PRIMO WELFARE /
Single Market Month: le tue idee possono cambiare l’Europa!
09 settembre 2013

Comincerà il 23 settembre, e terminerà il 23 ottobre, il “Single Market Month” – il mese che l’Unione Europea dedica al mercato unico. Scopo dell’iniziativa è quello di connettere cittadini, aziende, organizzazioni e policy makers per favorire lo scambio di idee che possano consolidare il mercato unico europeo. Quattro i temi che verranno trattati: lavoro, diritti sociali, e-commerce e banche.

 

Il mercato unico

L’iniziativa si colloca nell’ambito del dibattito sul mercato unico, istituito nel 1992 per abbattere le barriere tra Paesi europei e favorire una più profonda integrazione tra essi. Lo scopo di questo intervento è di mettere i cittadini europei – individui, consumatori e imprenditori - nelle condizioni di trarre il massimo beneficio dall’accesso diretto a 28 paesi e 506 milioni di persone. Grazie al mercato unico, infatti, i cittadini europei dovrebbero ottenere svariati benefici tra cui prezzi più bassi, una scelta più ampia di beni e servizi, una più alta influenza sul piano mondiale e maggiori opportunità di lavoro.

Il Single Market Month

Il Single Market Month – il mese del Mercato Unico – è un’iniziativa dell’Unione Europea che avrà luogo dal 23 settembre al 23 ottobre 2013 e grazie alla quale cittadini, esperti e policy makers potranno discutere dei progressi fatti finora, delle sfide e delle idee per il futuro. In termini operativi, i cittadini sono invitati a proporre, attraverso il sito internet dell’iniziativa, nuove idee che saranno condivise, commentate e votate; prendere parte a dibattiti online con esperti e policy makers, attraverso delle chat tematiche. L’evento terminerà il 23 ottobre con un dibattito che si terrà presso il parlamento di Strasburgo e verrà trasmesso su Euronews TV, oltre che sul sito web.

I quattro temi

L’iniziativa ruota intorno a quattro aree tematiche ad ognuna delle quali sarà dedicata una settimana specifica:

  • Jobs - Working and doing business in Europe (23-25/09): il mercato unico offre ai cittadini europei la libertà di vivere e lavorare su tutto il territorio europeo. Il dibattito si concentrerà quindi sulle questioni relative alla libera circolazione dei lavoratori, le nuove opportunità di creare un’azienda e trovare un impiego.
  • Social Rights - Your social protection rights in the Single Market (30/09-02/10): vivere e lavorare in un Paese straniero richiede un equo accesso ai diritti sociali, alla stregua dei cittadini nati in quel paese. Pensioni, indennità di disoccupazione, uso dei servizi pubblici, sanità saranno i temi al centro del dibattito.
  • Banks - Europe, banks and you (07-09/10): il mercato unico offre un accesso senza precedenti ai servizi finanziari. Mutui, accesso ai conti correnti bancari, alle banking unions: quale futuro in Europa?
  • E-commerce - Buying, selling and communicating online (14-16/10): altro “tema caldo” è l’avvento dell’e-commerce e della comunicazione online, che hanno trasformato la vita di tutti i giorni, sia per i consumatori che per i produttori. Tra i temi trattati: compravendite online, Iva, oneri di spedizione, privacy, social media, ecc.

Come partecipare

Partecipare è molto semplice. L’obiettivo è quello di favorire la partecipazione attiva di tutti i cittadini, e infatti l’iniziativa si colloca nell’ambito dell’Anno Europeo dei Cittadini (per ulteriori informazioni leggi il nostro approfondimento). Collegandosi al sito web ogni utente può “caricare” le proprie proposte che devono essere innovative e quanto più possibile realistiche e fattibili. Esse potranno infatti essere utilizzate per definire la future politiche europee in materia di mercato unico. Una giuria di esperti sceglierà le cinque migliori, e gli “ideatori” saranno invitati a partecipare al dibattito di chiusura. Le idee più promettenti, inoltre, costituiranno la base per un rapporto che verrà pubblicato dopo la conclusione del Single Market Month. E’ poi possibile consultare e votare le idee migliori sempre collegandosi al sito web, e prendere parte alle chat tematiche con esperti e leader europei.

 

Riferimenti

Sito internet del progetto

2013: anno europeo dei cittadini
 

Torna all'inizio

 

 
NON compilare questo campo