PRIMO WELFARE /
Regno Unito: Cameron gioca (ancora) la carta della Big Society
Antonietta Demurtas, Lettera43, 20 aprile 2015
20 aprile 2015

Alle elezioni del 2010 David Cameron aveva scommesso sulla Big Society - una visione di società più solidale, a misura d'uomo, incentrata sulla cooperazione tra le persone - e anche grazie a questa scelta era uscito dalle urne come nuovo premier del Regno Unito. A cinque anni di distanza il progetto del leader Tory, tuttavia, sembra non essere andato molto lontano. Dopo due anni di grande entusiasmo l'dea di welfare society ha iniziato a perdere progessivamente d'interesse, finendo quasi nel dimenticatoio.

In vista delle nuove elezioni politiche, fissate per il 7 maggio, Cameron torna alla carica riproponendo proprio la carta che più aveva contraddistinto la sua prima campagna e che, probabilmente, cinque anni fa gli ha permesso di arrivare a Dowining Street. Il candidato dei conservatori, ad esempio, ha promesso che ai lavoratori dipendenti di aziende composte da almeno 250 persone sarà data la possibilità di usarea tre giorni di permesso retribuito per dedicarsi al volontariato. Su Lettera43 l'analisi di Antonietta Demurtas.


Regno Unito verso il voto, Cameron gioca duro
Antonietta Demurtas, Lettera43, 20 aprile 2015


Potrebbe interessarti anche

Big Society Capital e le prospettive di crescita per il terzo settore inglese

The Ages of Voluntarism. How we got to the Big Society

The English Compact, un esempio di governance territoriale per il Terzo settore



 
NON compilare questo campo