PRIMO WELFARE / Lavoro
Per creare lavoro si punti (davvero) sulla cultura tecnica
13 giugno 2013

"Forse non tutti sanno che più di metà dei nostri studenti ( il 53%) frequenta un istituto tecnico, un istituto professionale o un centro di formazione professionale. Dopo un decennio di calo delle iscrizioni, negli ultimi due anni scolastici c’è stata, per la prima volta, un’inversione di tendenza." Secondo Elena Ugolini, già sottosegretario all'Istruzione del Governo Monti, è questo il punto da cui ripartire per rilanciare l'occupazione e favorire la crescita. Un'opzione in linea con quanto proposto da Maurizio Ferrera lo scorso 11 giugno.

Puntare sulle scuole e sulle istituzioni formative capaci di stringere alleanze forti con le realtà produttive, coinvolgere i migliori esperti che si occupano di gestione e di sviluppo del personale nelle imprese, anticipare al 2013 le misure delle “Youth Garantee”. Queste le vie privilegiate per offrire tempestivamente ad ogni giovane che lascia la scuola o rimane senza lavoro un'opportunità concreta di formazione, tirocinio o apprendistato.

 

Per creare lavoro si punti (davvero) sulla cultura tecnica
Elena Ugolini, Nuvola del Lavoro, 13 giugno 2013