PRIMO WELFARE / Inclusione sociale
Perché più istruzione, da sola, non risolverà il problema delle disuguaglianze
Neil Irwin, The New York Times, 31 marzo 2015
02 aprile 2015

Usa. Nel tentativo di ridurre le disuguaglianze sociali senza alzare le tasse per i redditi alti e senza estendere il sistema di welfare, da più parti si è proposto di potenziare l’istruzione, cosicché più cittadini possano beneficiare dei progressi dell’economia del 21esimo secolo. Se allargare le opportunità educative è una proposta certamente condivisibile e in grado di generare benefici, non è però così certo che così facendo si ridurrebbe il gap tra i più e i meno ricchi del Paese.

In particolare, un paper di Brad Hershbein, Melissa Kearney and Lawrence Summers pubblicato da Hamilton Project spiega che incentivando l’istruzione per le classi medio-basse se ne migliorerebbero i salari e la sicurezza economica, ma ciò non basterebbe a ridurre il gap a causa del rapido aumento dei redditi all’apice della piramide. Dunque, se potenziare l’istruzione può essere un obiettivo politicamente aggregante, il tema della disuguaglianza e delle sue potenziali soluzioni resta ideologicamente divisivo.

 
Why More Education Won’t Fix Economic Inequality 
Neil Irwin, The New York Times, 31 marzo 2015

 

 
NON compilare questo campo