PRIMO WELFARE /
I luoghi che fanno vivere la comunità: ecco cosa c'è nel nuovo numero di Rivista Solidea
Può un semplice luogo divenire attivatore di esperienze positive capaci di creare coesione sociale o di generare innovazione, cambiamento, lavoro?
06 maggio 2019

Da qualche giorno è disponibile il nuovo numero di Rivista Solidea, pubblicazione curata dall'omonima Società di Mutuo Soccorso ed Istruzione del Sociale che nasce allo scopo di condividere idee, conoscenze pratiche e saperi intorno ai temi del lavoro, della mutualità e dei beni comuni sui quali si gioca la sostenibilità del nostro futuro.

Il volume è dedicato ad un tema centrale per il contesto italiano, cioè i luoghi che fanno "vivere" la comunità. In particolare, attraverso una serie di approfondimenti curati da esperti, ricercatori e policy maker, la Rivista si propone di comprendere quelli che sono i processi che consentono ad un semplice luogo di tramutarsi in un vero e proprio “attivatore” di esperienze positive capaci di creare coesione sociale o di generare innovazione, cambiamento e lavoro.

Sono proposte alcune riflessioni - spesso ispirate ad esperienze molto interessanti, come quella di Scampia (in provincia di Napoli) - focalizzate su modelli innovativi di auto-organizzazione che alimentano una “cultura della prossimità”. In questa direzione, è posta quindi l’attenzione su come il territorio può divenire una fonte inesauribile di energie, buone pratiche e innovazione sociale per tutta la comunità. Tra i contributi presenti in questa sezione vi segnaliamo quello del nostro ricercatore Lorenzo Bandera, dedicato al tema del "welfare comunitario".

Ampio spazio è dedicato al tema del lavoro. Attraverso la rubrica “Buone pratiche cooperative”, ad esempio, sono raccontate alcune storie di imprese “rigenerate”, cioè di realtà che - a causa del fallimento - sono state rilevate e gestite direttamente dai lavoratori, i quali si sono uniti attraverso specifiche forme cooperative. Non manca poi una riflessione sul Reddito di Cittadinanza e sulle contradditorie ricadute che tale misura potrebbe avere sui processi di riattivazione di competenze lavorative.

Di seguito, sono presentati i risultati di una ricerca recentemente conclusa, promossa dalla Città metropolitana di Torino, riguardante il fenomeno dei senza dimora e dei servizi a loro dedicati sui territori metropolitani. Anche in questo caso, il focus dei contributi è incentrato sulle buone pratiche attivate dai territori per favorire l’inclusione e dare un sostegno concreto a situazioni individuali e familiari fragili.

La rivista si chiude infine con un invito a partecipare e a seguire da vicino due eventi importanti; il primo è la Giornata Nazionale della Mutualità, che quest’anno è stata accompagnata da una riflessione critica sull’Europa sociale di domani, mentre il secondo riguarda l’edizione del 2019 della Biennale della Prossimità che quest’anno sarà ospitata dalla città di Taranto dal 16 al 19 maggio (per maggiori informazioni).


Per abbonarsi e scaricare Rivista Solidea

 


Welfare di comunità: siamo pronti?

Territori che si auto-organizzano. La storia di due progetti di welfare comunitario

Il sistema di protezione sociale tra crisi e rinnovamento: quale spazio per il secondo welfare?