Nuove povertà e nuove reti sociali, l'intervento di Franca Maino al Festival dell'economia di Trento
Sabato 5 giugno, nel corso del Festival dell'economia di Trento 2021, la direttrice di Percorsi di secondo welfare Franca Maino è intervenuta durante la sessione "Nuove povertà e nuove reti sociali" per approfondire il ruolo delle politiche di contrasto alla povertà nel nostro Paese. Sul sito del Festival è possibile rivedere l'intera sessione, che ha visto la partecipazione di Cristiano Gori, Rossella Miccio e Natalie Westerbarkey.
 
L'Italia alla prova dell'emergenza, al via il Convegno della Società Italiana di Sociologia Economica
Tra il 9 e il 12 giugno 2021 la SISEC terrà il suo quinto convegno, quest'anno ospitato dall’Università di Catania. Tra le numerose sessioni della conferenza, che potrà essere seguita interamente online, vi segnaliamo "Contrasto alla povertà: redditi minimi e inclusione attiva nell'emergenza", curata dalla direttrice di Percorsi di secondo welfare Franca Maino insieme ad Andrea Ciarini e Rosangela Lodigiani.
 
Assegno Unico Universale per il sostegno ai figli: la proposta della Cisl
Dopo l'introduzione della misura da parte del Parlamento, il Governo è chiamato a razionalizzare e semplificare le attuali azioni a sostegno della famiglia e delineare i nuovi criteri per distribuire le risorse dell'Assegno Unico. Massimo Baldini, Giovanni Gallo e Lorenzo Lusignoli ci raccontano le proposte del sindacato per creare uno strumento che aiuti realmente le famiglie con figli a carico.
 
L’assegno unico per i figli slitta al 2022, da luglio una misura «ponte»: come funziona
L’Assegno Unico e Universale per i figli non partirà dal 1° luglio come era stato ipotizzato ma slitterà al 2022. Il Governo si sta però muovendo per dar vita ad una "misura ponte" e per riconfermare le detrazioni fiscali fino alla fine dell'anno in corso | Massimiliano Jattoni Dall’Asén, Corriere della Sera, 14 maggio 2021
 
Il welfare al di là dei confini
La pandemia ha messo al centro delle preoccupazioni dei cittadini europei due ambiti nei quali, però, l'Unione ha oggi poteri limitati: occupazione e welfare. La Conferenza sul futuro dell'Europa che si svolgerà nei prossimi mesi, spiega Maurizio Ferrera, vedrà coinvolti i Governi nazionali, le istituzioni UE e le parti sociali, ed è quindi la migliore occasione per ripartire insieme su questi temi.
 
Istat: popolazione italiana in calo, la speranza di vita è di 82 anni
La pandemia globale ha aggravato le dinamiche demografiche del nostro Paese. I dati provvisori sulle nascite mostrano un saldo nel rapporto tra nascite e decessi negativo, con una differenza di 342 mila unità. Scende anche la speranza di vita (-1,2 anni rispetto al 2019) | Nicoletta Cottone, Il Sole 24 Ore, 3 maggio 2021
 
Servizi socio-assistenziali e territorio. Uno sguardo oltre la pandemia
La crisi sanitaria in corso ha fatto emergere con chiarezza le conseguenze dei mancati investimenti sul fronte del welfare territoriale. Secondo i dati Istat più recenti è evidente come ci sia un generale sotto finanziamento di alcuni interventi e come permanga un forte squilibrio tra Nord e Sud. Resta inoltre aperta la questione della definizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni. Ce ne parla Gianluca Budano.
 
L'Italia e la crisi demografica: il contributo di Secondo Welfare all'inchiesta di Politico Europe
Politico Europe ha recentemente dedicato una piccola inchiesta alla crisi demografica italiana. L'approfondimento delinea il difficile quadro in cui si trova il nostro Paese sul fronte della natalità ormai da diversi anni e spiega come e perché esso sia ulteriormente peggiorato a causa della crisi pandemica. Nell'articolo è riportato anche il punto di vista di Secondo Welfare, che ha fornito dati, informazioni e spunti di riflessione ai giornalisti Hannah Roberts e Carlo Martuscelli.
 
Disabilità e digitale: opportunità, rischi e auspicabili sviluppi
Ausili digitali e tecnologie assistive stanno assumendo un ruolo determinante nel miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità. Ad esempio per il raggiungimento di una maggiore autonomia e per permettere loro di lavorare e studiare. Inoltre, gli strumenti tecnologici sono spesso potenti amplificatori delle capacità relazionali e comunicative. Ma il binomio disabilità-digitale non è affatto privo di difficoltà e rischi.
 
Come dovrebbe funzionare l’assegno unico universale
Il 6 aprile è stata pubblicata la Legge 46/2021 che introduce il cosiddetto assegno unico e universale che andrà a riordinare le misure pubbliche di sostegno alle famiglie con figli. In questo articolo Giulia Greppi, riprendendo alcune analisi fatte dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, ci spiega come dovrebbe funzionare l'assegno, chi saranno i beneficiari e quali importi potranno essere erogati in base alla situazione familiare.
 
Appello al Governo: nel PNRR una strategia per la non autosufficienza
Un'ampia compagine di soggetti, tra cui Percorsi di secondo welfare, ha scritto al Presidente del Consiglio Mario Draghi e ai Ministri Andrea Orlando e Roberto Speranza per chiedere che la proposta elaborata dal Network Non Autosufficienza per riformare il sistema di cura degli anziani sia inserita nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
 
Tra problemi strutturali e effetti della pandemia: quale futuro per il welfare italiano?
De-LAB, centro di progettazione sociale, ha intervistato Franca Maino. Nel corso del dialogo la direttrice di Percorsi di secondo welfare ha parlato dei cambiamenti sociali in atto nel nostro Paese, degli impatti generati dalla pandemia e del ruolo crescente degli attori privati e del Terzo Settore, indicando anche quali scelte dovrebbero essere assunte dai decisori pubblici per cambiare le politiche di welfare del prossimo futuro.
 
Between structural problems and the effects of the pandemic: what future for Italian Welfare system?
De-LAB, a social design center specialized in Purpose Economy, interviewed Franca Maino, Second Welfare director. The interview touches different points: from the most recent social changes due to the pandemic, up to the need for political decision-makers to change rapidly public policies in order to respond better to social needs.
 
Didattica a distanza, un anno dopo
Il giudizio degli italiani sul funzionamento della DAD si presenta in chiaroscuro, con differenze importanti tra le diverse componenti coinvolte. Ad approfondirlo è un'indagine condotta dall'Istituto Demopolis per l'impresa sociale Con i Bambini, che offre spunti di riflessioni sul presente e sul futuro della didattica a distanza attraverso gli occhi di genitori, insegnanti e operatori del Terzo Settore.
 
L'Italia stretta nel declino demografico
La pandemia ha determinato nuovi record negativi per il nostro Paese sul fronte demografico, tanto che il divario tra nati e morti non è mai stato così ampio. Secondo Alessandro Rosina abbiamo però una possibilità per provare a uscire da una situazione apparentemente irrecuperabile: combinare misure di sostegno alle opportunità formative e professionali delle nuove generazioni con politiche familiari solide e strutturali.
 
Mamma, papà e conciliazione: tra diritti, strumenti e opportunità
Quali sono i principali fabbisogni di conciliazione e le nuove necessità? E quali gli sportelli informativi a cui le famiglie si rivolgono? Sono queste le domande alla base di una ricerca esplorativa sul territorio biellese, realizzata dal Consorzio Sociale Il Filo da Tessere, in collaborazione con una rete di organizzazioni locali. In questo articolo vi proponiamo i principali risultati dello studio.
 
Il piano nazionale per l'occupazione femminile è la priorità
Gli effetti della pandemia stanno mostrando la necessità di predisporre al più presto un piano nazionale per rimettere al centro dell'agenda politica del Paese il lavoro e il ruolo delle donne. Una proposta già avanzata nel recente passato e che deve rappresentare una priorità per l'Italia e per i decisori politici. Oggi più che mai è importante ribadirlo, perché nessuna resti indietro.
 
Dal Governo segnali positivi, ma bisogna ripensare il sostegno alle famiglie sul lungo periodo
Nonostante alcuni passi avanti, nel nuovo Decreto Sostegni emerge ancora una visione inadeguata a dare risposte soddisfacenti e di lungo periodo ai bisogni di conciliazione delle famiglie con figli. A dirlo è l'Alleanza per l'infanzia, che sottolinea la necessità di costruire condizioni per uno sviluppo sostenibile dal punto di vista sociale, economico e demografico che rimetta al centro la parità di genere e le opportunità per le nuove generazioni.
 
Il lavoro delle donne nella crisi pandemica e la sfida della conciliazione
La crisi pandemica ha aggravato tendenze storiche tanto sul fronte della partecipazione delle donne al mercato del lavoro, quanto su quello delle difficoltà connesse alla conciliazione tra lavoro e vita familiare | Lilli Casano, BollettinoAdapt, 8 marzo 2021
 
Angeli in nero: badanti e baby-sitter, il welfare nascosto che ci salva la vita
L’emergenza sanitaria ha ribadito la necessità dei “lavoratori domestici” all’interno delle nostre vite: baby-sitter, badanti e colf. | Fausta Chiesa, Buone Notizie Corriere della Sera, 15 marzo 2021