POVERTÀ E INCLUSIONE /
Save the Children lancia la campagna "Riscriviamo il futuro" contro la povertà educativa
Attraverso questa iniziativa la Ong intende sostenere il percorso educativo di almeno 100 mila minori che vivono in contesti deprivati, rischiando di dover dire addio alla scuola
12 maggio 2020

Per rispondere all’impatto negativo che l’emergenza sanitaria legata alla pandemia di Covid-19 sta avendo su tanti bambini e ragazzi, e in particolare su quelli più fragili, Save the Children ha lanciato la campagna "Riscriviamo il futuro". L'iniziativa, a cui tutti possono aderire attarverso questa pagina, intende raggiungere e mobilitare il maggior numero possibile di persone, organizzazioni sociali e del volontariato, il mondo della cultura e dell’informazione, le aziende e le istituzioni.

Attraverso "Riscriviamo il futuro", l’Ong intende sostenere il percorso educativo di almeno 100 mila bambine, bambini e adolescenti che vivono nei contesti più deprivati, al fine di contrastare la povertà educativa e scongiurare l’abbandono del percorso scolastico. Il lancio della campagna è stato accompagnato dalla pubblicazione del rapporto Riscriviamo il futuro. L’impatto del Coronavirus sulla povertà educativa, che contiene un’interessante analisi sulle condizioni di povertà di bambini e ragazzi e alcune proposte di policy.

Per aderire alla campagna

 


Forum DD: le proposte al Governo per garantire il diritto all'istruzione e alla socialità di bambini e ragazzi

Non è solo un problema di conciliazione

È il momento di ripartire dai bambini e dai ragazzi

Emergenza coronavirus: le iniziative di Save the Children per aiutare i piccoli più fragili

Alleanza per l'infanzia: scuola e servizi educativi cruciali per la ripresa e per il futuro del Paese

Ora più che mai è necessario mettere al centro bambini e ragazzi