POVERTÀ E INCLUSIONE /
Riaprire ai bambini: l'appello del pedagogista Daniele Novara
Il Direttore del Centro PsicoPedagogico per l'educazione e la gestione dei conflitti chiede di avviare un processo graduale per la riaperture di Nidi e Scuole dell'Infanzia
11 maggio 2020

Daniele Novara, fondatore e Direttore del Centro PsicoPedagogico per l'educazione e la gestione dei conflitti (CPP), ha lanciato un appello per la riapertura di Nidi e delle Scuole dell'Infanzia. La proposta è di avviare un processo graduale che, a partire dall’estate, consenta di avviare l’anno scolastico il prossimo settembre con maggior competenza organizzativa.

L’appello sintetizza in otto punti le necessità inderogabili e urgenti dei più piccoli e pone l’attenzione sull’importanza dei Centri Estivi che da giugno in poi devono essere operativi. Riaprire ai bambini, scrive Novara “è una necessità imprescindibile ormai acquisita anche dall’opinione pubblica. Superare la trascuratezza subita dai più piccoli è un fatto di rispetto della loro vita, della loro crescita e anche del nostro futuro perché loro lo rappresentano da tutti i punti di vista”.


Per leggere la versione integrale dell'appello
 

 


Alleanza per l'infanzia: scuola e servizi educativi cruciali per la ripresa e per il futuro del Paese

È il momento di ripartire dai bambini e dai ragazzi

Non è solo un problema di conciliazione

La didattica a distanza non basta: il valore della scuola è essere un luogo vissuto

Ora più che mai è necessario mettere al centro bambini e ragazzi

Il Coronavirus e i nervi scoperti del welfare italiano