POVERTÀ E INCLUSIONE /
In Germania si svolgerà un esperimento sul reddito universale
Il Post, 29 agosto 2020

In Germania verrà condotto un esperimento per studiare gli effetti del reddito universale, misura socioeconomica che consiste nel dare a tutti i cittadini un sussidio mensile incondizionato.

Intorno alla fine di novembre saranno selezionate casualmente 20.000 persone tra quelle che si sono autocandidate all'esperimento (si stima siano oltre 1 milione). Tra di esse, tramite colloquio, ne saranno scelte 1.500 per partecipare all’esperimento vero e proprio, che dovrebbe iniziare nella primavera del 2021. Tra i selezionati, 120 riceveranno 1.200 euro mensili – cifra appena superiore alla soglia di povertà tedescp – e 1.380 no. Tutti i coinvolti saranno monitorati, rispondendo ogni sei mesi a un questionario obbligatorio e, opzionalmente, partecipando a colloqui individuali che avranno lo scopo di valutare la loro salute psicofisica. L'obiettivo è individuare quali cambiamenti nella vita di un partecipante all’esperimento saranno dipesi direttamente dal fatto di aver ricevuto il reddito e quali invece no.

Il progetto è stato ideato dalla non profit berlinese mein Grundeinkommen (“il mio reddito universale”) e lo studio sarà condotto in modo indipendente dall’Istituto tedesco per la ricerca economica, uno dei principali enti di ricerca del Paese, insieme a ricercatori dell’Università di Colonia e dell’istituto Max Planck. La ricerca sarà realizzata grazie a donazioni di privati cittadini, che hanno già superato i 5 milioni di euro.


In Germania ci sarà un esperimento sul reddito universale
Il Post, 29 agosto 2020