SAVE THE DATE /
Poverty and social exclusion: What role for regions and cities?
29 maggio 2013

Circa 120 milioni di europei, il 25% della popolazione dell'Unione, sono a rischio povertà ed di esclusione sociale. 6 milioni in più rispetto all'inizio della crisi. Inoltre, circa il 16% della popolazione, di cui 20 milioni di bambini, e quasi il 10% della popolazione attiva, vive con meno del 60% del reddito medio familiare del proprio Paese. Queste cifre sono aumentate con la crisi economica e variano in modo significativo tra gli Stati membri e le regioni.

I governi regionali e locali dell'UE sono responsabili per circa un quinto della spesa pubblica dedicata alla protezione sociale e, pertanto, svolgono un ruolo importante in questo settore. Il Comitato della Conferenza delle Regioni UE promuove il convegno "Poverty and social exclusion: What role for regions and cities?", il quarto di una serie di sette eventi che riguardano le iniziative varate nell'ambito di Europa 2020, per discutere di questi temi.

Oltre alle sessioni di apertura e chiusura, sono previsti tre workshop:

  • Investimento sociale: le politiche di inclusione attiva a livello regionale e locale;
  • Livello locale: lo sviluppo comunitario di quartieri urbani degradati e nelle zone rurali;
  • Attraversamento delle frontiere: la cooperazione transnazionale tra regioni e città in materia di inclusione sociale.

L'evento, che si svolgerà il 29 maggio presso la Jacques Delors Building di Bruxelles,  si rivolge a responsabili politici ed esperti di alto livello delle amministrazioni nazionali, regionali e locali pubblici, le reti, le associazioni sociali e di carità e il mondo accademico. Le conclusioni del convegno confluiranno in un contributo del CdR sulla valutazione intermedia della strategia Europa 2020  che sarà presentato durante il vertice europeo delle regioni e delle città del marzo 2014.

 

Per maggiori informazioni