SAVE THE DATE /
Fondi sanitari mutualistici
L'evento è parte del progetto ''Verso un patto di welfare territoriale del pinerolese e delle Valli Olimpiche'' promosso dalla Società Mutua Piemonte, nell'ambito di We.Ca.Re


Con il nuovo anno riprendono a pieno ritmo le attività del progetto della Società Mutua Piemonte “Verso un patto di welfare territoriale del pinerolese e delle Valli Olimpiche”. L'iniziativa vede la collaborazione di una vasta rete di partner, tra cui il Laboratorio “Percorsi di secondo welfare”, ed è finanziata dalla Regione Piemonte nell'ambito del Programma Operativo Regionale del Fondo Sociale Europeo 2014/2020. La progettualità si inserisce nella Strategia “WeCaRe - Welfare Cantiere Regionale. Coesione sociale, welfare e sviluppo locale”, che tra le sue diverse azioni prevede anche la promozione di progetti di welfare aziendale attraverso reti e azioni di aggregazione.

Nell'ambito del progetto, il prossimo 27 gennaio, presso la Sala Consiliare del Comune di Torre Pellice (Torino), si terrà il seminario "Fondi sanitari mutualistici". Si tratta di un incontro formativo per parlare delle società di mutuo soccorso e dei loro fondi sanitari rivolti a commercianti, liberi professionisti, imprenditori e piccole medie aziende con la possibilità di dedurne i costi e essere assistiti tutta la vita. Interverranno Federico Ferro (Società Mutua Piemonte) e Valerio Ceffa (Insieme Salute Milano).

I prossimi incontri si terranno:

  • il 24 febbraio, a Pinerolo, presso il Consorzio Coesa P.zza III Alpini 1; il titolo dell'evento sarà “Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”;
  • il 25 marzo presso Porte (Sala Consiliare del Comune); il titolo sarà “Valorizzazione del patrimonio sociale delle imprese, diversity manager e pari opportunità”;
  • il 20 aprile, a Luserna San Giovanni, presso l'Ostello Villa Olanda; il titolo sarà “Smart work, conciliazione tempi e pari opportunità”.


Per maggiori informazioni in merito al progetto “Verso un patto di welfare territoriale del pinerolese e delle Valli Olimpiche”.