Recupero e distribuzione dei prodotti alimentari ai fini di solidarietà sociale: attuazione e risultati delle politiche di Regione Lombardia
Il Consiglio Regionale ha promosso una missione valutativa sugli effetti delle misure realizzate negli ultimi anni. L'analisi ha visto la partecipazione anche dei nostri ricercatori

Il Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione del Consiglio regionale della Lombardia, d’intesa con la Commissione consiliare Sanità e Politiche sociali, ha promosso una missione valutativa sull’attuazione e sugli esiti delle misure regionali in tema di recupero e distribuzione dei prodotti alimentari a fini di solidarietà sociale

Il rapporto che ne è scaturito analizza le numerose iniziative promosse dalla Regione negli ultimi anni, concentrandosi in particolare sui due Piani di intervento biennali 2017-2018 e 2019-2020 realizzati in ottemperanza alla l.r. 34/2015. Dall'analisi emerge la volontà esplicita dell’azione regionale di migliorare la dimensione qualitativa degli interventi con percorsi di attivazione dei beneficiari: incrementando la distribuzione del fresco oltre al secco, incentivando il passaggio dal “pacco alimentare” all’emporio solidale e migliorando i percorsi di educazione alimentare. Dalle interviste svolte con le realtà solidali coinvolte nel Piano 2019-2020 emerge in particolare un rafforzamento della capacità organizzativa nonostate i problemi causati dell’emergenza Covid-19. La ricerca ha rilevato come le risorse stanziate da Regione Lombardia siano considerate fondamentali dalle organizzazioni per affrontare rischi e bisogni alimentari, peraltro in forte aumento a causa della pandemia. Al di là della dimensione economica, senza la quale molti interventi non avrebbero potuto essere realizzati, emerge con chiarezza l’importanza del percorso condiviso avviato con le istituzioni regionali, e in particolare con la DG Politiche Sociali, che ha permesso l’implementazione dei progetti proposti ma anche, e soprattutto, una crescita delle organizzazioni. Pur in presenza di alcune criticità, l’azione di Regione Lombardia dimostra un significativo grado di efficacia nel perseguire gli obiettivi di recupero e distribuzione di alimenti ai fini di solidarietà sociale posti attraverso la relativa normativa regionale.

La ricerca è stata svolta dalla prof.ssa Franca Maino, dalla prof.ssa Gloria Regonini, dalla dott.ssa Maria Giulia Montanari e dal dott. Lorenzo Bandera - docenti e ricercatori presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Universita? degli Studi di Milano - e dalla dott.ssa Elvira Carola e dalla dott.ssa Marina Gigli dell’Ufficio Studi Analisi Leggi e Politiche Regionali del Consiglio regionale. Maino e Bandera sono parte del team di ricerca di Percorsi di secondo welfare.