INNOVACARE /
Neuroscience Caregiver Academy, un progetto per aiutare e formare i caregiver
L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra AbbVie, l'Accademia LIMPE-DISMOV, la Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus e l'Associazione Nazionale Infermieri in Neuroscienze (ANIN)
26 ottobre 2020

Secondo i dati più recenti, si stima che in Italia siano circa 300.000 i pazienti affetti da malattia di Parkinson, il secondo disturbo neurodegenerativo più diffuso al mondo. Su questi dati del 2019, che gli esperti ritengono ampiamente sottostimati, ancora oggi viene calibrata la spesa sanitaria destinata ai pazienti e ai loro caregiver, spesso i familiari più prossimi, i quali si trovano ad affrontare un compito gravoso che può avere un notevole impatto sul benessere psicofisico di chi assiste.

Per questo motivo AbbVie, Accademia LIMPE-DISMOV, Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus e ANIN, si sono fatti promotori del progetto Neuroscience Caregiver Academy (NCA). L'iniziativa si pone un duplice obiettivo: da un lato formare i caregiver, attraverso corsi multidisciplinari, a una migliore gestione domiciliare del paziente affetto da patologie neurodegenerative, dall’altro stimolare un iter legislativo a favore della valorizzazione del loro ruolo, attraverso un dialogo con le istituzioni.

La Neuroscience Caregiver Academy prevede una serie di appuntamenti, i quali si articoleranno in una due-giorni fitta di incontri realizzati in collaborazione con alcuni Centri Clinici d’eccellenza del territorio italiano: il primo si è svolto a Torino, mentre le prossime tappe toccheranno altre città del Nord, Centro e Sud Italia.

Ogni incontro prevede la partecipazione di esperti di alto livello e di rappresentanti dei soggetti promotori, che mettono le loro conoscenze e competenze a disposizione dei partecipanti. Le tematiche affrontate possono essere ricondotte a due macro-aree: la prima di tipo scientifico con il contributo di Professionisti della Salute specializzati quali neurologi, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti e logopedisti; la seconda invece sarà dedicata alla spiegazione e all’informazione in tema di assistenza sociale e diritti sia dei pazienti che dei caregiver, a livello nazionale che regionale.

Ciascun appuntamento della Neuroscience Caregiver Academy è preceduto da una tavola rotonda a cui sono invitate le istituzioni nazionali e locali, per favorire un focus specifico sulle esigenze delle singole regioni. L’impegno condiviso di pubblico e privato vuole favorire l’introduzione di un percorso istituzionale di supporto al caregiver all’interno dei servizi offerti dall’assistenza sanitaria nazionale, come previsto dal Piano Nazionale della Cronicità.


Per maggiori informazioni e per consultare la brochure del progetto

 


Emergenza RSA: pensare a nuove politiche per gli anziani dopo l'emergenza Covid

I nervi scoperti delle politiche di long-term care: evidenze empiriche e ipotesi di riforma del modello italiano

Il finanziamento dell'assistenza domiciliare nel Decreto Rilancio: inizia una nuova era?