IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA /
Minplus indicato come best practice europea, nel progetto è coinvolto anche il nostro Laboratorio
Il riconoscimento viene da Interact, organismo di supporto a progetti di cooperazione territoriale, nel settore 'Migrazioni e supporto ai richiedenti Asilo'
22 settembre 2020

Interact, organismo di supporto e assistenza ai programmi di Cooperazione Territoriale Europea, ha selezionato il Progetto Minplus come una best practice nel settore “Migrazioni e supporto ai richiedenti Asilo” e lo diffonderà come tale a tutti i Programmi per ispirare futuri progetti in questo settore.

Al progetto Interreg Italia-Svizzera partecipa anche Percorsi di secondo welfare, parte di una estesa rete di attori che comprende la Regione Piemonte, Ciss Ossola, Filos Formazione Novara, la Cooperativa Integra e, sul versante svizzero, la Divisione dell'azione sociale e della famiglia e la Divisione della formazione professionale del Canton Ticino.

Nell'anno in corso si sono svolti una serie di tavoli di progettazione, coordinati da Codici Ricerche, volti alla definizione di linee guida sulla governance dell'acccoglienza. A tale percorso, strettamente legato alle attività di ricerca e mappatura, ha preso parte anche il nostro Laboratorio. Per Percorsi di secondo welfare si occupano del progetto la Direttrice Franca Maino e il ricercatore Orlando De Gregorio, che hanno curato il recente rapporto di ricerca "La governance dell'accoglienza di richiedenti asilo e minori stranieri non accompagnati: buone pratiche dal Canton Ticino al Piemonte".


Per maggiori informazioni in merito al riconoscimento e al Progetto Minplus

 


La governance dell’accoglienza di richiedenti asilo e minori stranieri non accompagnati

Buone pratiche di accoglienza dal Canton Ticino al Piemonte

I ''sommersi'' dell'accoglienza ai tempi dell'emergenza sanitaria