GOVERNI LOCALI / Enti locali
Milano: dall’Unione Europea 36 milioni per lo sviluppo delle periferie
Paola D'Amico, Corriere della Sera, 15 aprile 2016
16 aprile 2016

Trentasei milioni di euro per lo sviluppo urbano sostenibile delle periferie milanesi: sono i fondi stanziati dall’Unione Europea che Milano si è aggiudicata, come altre città metropolitane. La fetta più consistente del fondo va al capitolo «Abitare»: 10 milioni e 265 mila euro.

Il fondo (Pon Metro) servirà a promuovere la qualità dell’abitare, la mobilità dolce, la valorizzazione sociale degli spazi e l’informatizzazione. Per fare qualche esempio, rientra nel pacchetto la creazione di una pista ciclabile da piazza Sempione a piazza Firenze, l’ampliamento della rete di stazioni di bike sharing, l’installazione di pali della luce «intelligenti» (utili anche per la ricarica delle auto elettriche o di pc e cellulari), ma anche le azioni di contrasto alla povertà abitativa, i servizi per l’inclusione dei senza dimora, la creazione di quartieri web (con tecnologie per la trasparenza e il controllo a favore degli inquilini delle case popolari).

“È la prima volta che fondi europei arrivano direttamente ai comuni metropolitani senza passare dalle Regioni - ha spiegato l’assessore Daniela Benelli. Questi comuni vengono identificati come territori chiave per la crescita e lo sviluppo”.
 

Dall’Unione Europea 36 milioni per lo sviluppo delle periferie
Paola D'Amico, Corriere della Sera, 15 aprile 2016 

 
NON compilare questo campo